Italia Markets closed

Unicredit, Mustier: gestiremo uscite con i prepensionamenti

Rar

Milano, 23 lug. (askanews) - In UniCredit "ogni evoluzione del gruppo e di tutte le nostre banche sarà gestita attraverso il prepensionamento e, come sempre, in modo socialmente responsabile e in linea con le rappresentanze dei lavoratori del gruppo". Così il Ceo di Unicredit, Jean Pierre Mustier, in una lettera ai dipendenti del gruppo, all'indomani delle indiscrezioni, riportate da Bloomberg, secondo cui nel nuovo piano che verrà presentato a dicembre si potrebbero prospettare fino a 10mila esuberi.

"Care colleghe e cari colleghi, questa mattina avrete visto qualche speculazione mediatica sul nostro nuovo piano", si legge nella lettera. "Come sapete, non commentiamo mai le voci o le speculazioni, ma vorrei darvi alcune informazioni di contesto in modo che non andiate in vacanza con queste voci in mente. Siamo nelle prime fasi di sviluppo del nostro nuovo piano quadriennale di gruppo. Il piano sarà finalizzato il prossimo novembre e sarà presentato a voi e ai nostri investitori il 3 dicembre". "Come ho commentato in una recente intervista - prosegue Mustier nella lettera - nel nuovo piano, lavoreremo ancor di più sulla trasformazione di UniCredit. L'efficienza deriverà principalmente dall'ottimizzazione delle attività, semplificando i nostri processi e la nostra gamma di prodotti attraverso l'automazione e la digitalizzazione. Questa sarà una leva fondamentale in un contesto di debole crescita economica e di tassi negativi che ci aspettiamo per i prossimi anni in Europa."

"So che negli ultimi tre anni vi abbiamo chiesto molto - conclude Mustier - Il vostro inesauribile impegno verso UniCredit e il sostegno a Transform 2019 è stato prezioso per renderci una banca migliore e più forte: una banca paneuropea vincente. Ora siamo all'ultimo tratto del piano, con i nostri obiettivi in vista. Permettetemi di ringraziarvi ancora una volta e di congratularmi con tutti voi per tutti i risultati finora ottenuti".