Italia markets close in 7 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    22.157,42
    +96,44 (+0,44%)
     
  • Dow Jones

    29.638,64
    -271,73 (-0,91%)
     
  • Nasdaq

    12.198,74
    -7,11 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.787,54
    +353,92 (+1,34%)
     
  • Petrolio

    45,65
    +0,31 (+0,68%)
     
  • BTC-EUR

    16.289,09
    +38,08 (+0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    383,97
    +19,37 (+5,31%)
     
  • Oro

    1.796,10
    +15,20 (+0,85%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0046 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.621,63
    -16,72 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.567,68
    +226,19 (+0,86%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.526,16
    +33,62 (+0,96%)
     
  • EUR/GBP

    0,8953
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,0850
    +0,0018 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,5517
    +0,0004 (+0,02%)
     

UniCredit, Mustier su no M&A: 'preferiamo trasformare invece che integrare'. Titolo in lieve calo, Mps non soffre

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

"Preferiamo trasformare invece che integrare". Così Jean Pierre Mustier, AD di UniCredit, nella conferenza stampa con gli analisti indetta per commentare i risultati di bilancio. Mustier ha così motivato il suo no a qualsiasi operazione di M&A. Il titolo a Piazza Affari segna un lieve ribasso, pari a -0,30%, mentre Mps sale dello 0,70% circa. Le parole di Mustier smorzano i rumor sulle nozze tra Mps e UniCredit, rimbalzati più volte nelle ultime settimane, ma il titolo della banca senese non sta soffrendo. Mustier ha ribadito che la priorità della banca è distribuire il capitale in eccesso, fermo restando il sì della Bce, che non ha ancora tolto lo stop all'erogazione delle cedole e alle operazioni di buyback, imposto alle banche dell'Eurozona in tempi di coronavirus.