Italia markets open in 7 hours 23 minutes
  • Dow Jones

    33.823,45
    -210,22 (-0,62%)
     
  • Nasdaq

    14.161,35
    +121,67 (+0,87%)
     
  • Nikkei 225

    29.018,33
    -272,68 (-0,93%)
     
  • EUR/USD

    1,1913
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    31.844,32
    -476,96 (-1,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    938,66
    -31,22 (-3,22%)
     
  • HANG SENG

    28.558,59
    +121,75 (+0,43%)
     
  • S&P 500

    4.221,86
    -1,84 (-0,04%)
     

Unicredit schizza +5% tra piano Draghi per deal Mps e promozione da Ubs

·1 minuto per la lettura

Finale in crescendo per Unicredit che avvicina la soglia dei 10 euro. Il titolo segna oltre +5% a 9,83 euro, sovraperformando il settore bancario che è quello più tonico oggi in Europa (+2,13% l'Euro Stoxx Banks). Il mercato guarda alle ultime indiscrezioni sul fronte M&A. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, il Tesoro avrebbe in mente di convincere Piazza Gae Aulenti ad acquistare a valori simbolici il 51% di quella quota di maggioranza superiore al 64% detenuta dal Mef stesso, e rimanere nel capitale del Monte con una partecipazione del 13%. Il Governo italiano vorrebbe chiedere all'Europa anche una proroga di 6 mesi e per incentivare la vendita della sua quota detenuta in Mps starebbe studiando la possibilità di offrire alla banca acquirente di beneficiare della trasformazione in crediti fiscali delle Dta, nel caso in cui il deal fosse annunciato entro giugno 2022 e l'integrazione completata entro tre anni. Intanto oggi Ubs ha alzato il target price su Unicredit a 12,40 euro da 11,70, con giudizio buy confermato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli