Unicredit sui massimi di febbraio 2012, ma per Kepler ha corso troppo

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BELI.PA28,96-1,13
UCG.MI6,490,01

Unicredit (Milano: UCG.MI - notizie) si porta sui livelli dello scorso 20 febbraio 2012 dopo il successo dell'asta di Bot che ha spinto sotto 270 punti lo spread. L'azione ora guadagna lo 0,85% a quota 4,27 euro, ma si era spinta a un top intraday a 4,316 euro. Tutte le banche italiane sono ben impostate e beneficiano del buon momento dello spread Btp/Bund a 266 punti base, a sua volta sostenuto dall'esito positivo delle aste di oggi di Italia e Spagna.

L'azione di Piazza Cordusio non risente così del fatto che oggi Kepler, in un report sul comparto bancario italiano, pur confermando le stime e aumenta to il target price da 3,9 a 4,4 euro, ha downgrad ato il titolo da buy a h old dopo il recente rally (+23 % in tre mesi ) che ha lasciato un limitato rialzo del 4 % rispetto al target price .

Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) stime di Kepler indicano un utile netto 2012 di 1,3 miliardi di euro (dal rosso di 9,2 miliardi di euro del 2011) e una perdita netta di 80 milioni di euro nel quarto trimestre (i dati saranno annunciati il prossimo 15 marzo ) . Un utile netto che consente il ritorno alla distribuzione di un dividendo anche se modesto: 0,06 euro per azione (1,4 % di rendimento ) .

L'utile netto di quest'anno è invece atteso a 1,5 miliardi di euro , decisamente sotto l'obiettivo del management di Unicredit a 3,8 miliardi, e a 2,5 miliardi nel 2014 . La ripresa verrà trainata principalmente dalla normalizzazione degli accantonamenti e dalla riduzione dei costi con ricavi sostanzialmente stabili.

L' aumento del 9 % del   target price a 4,4 euro è dovuto per un 4% a un recupero del net asset value e per un 3 % alla riduzione del costo dell'equity di 50 punti al 9,5 % . "Il management della banca ha avviato una profonda riorganizzazione interna e una revisione aziendale per contrastare le condizioni di mercato difficili , che apprezziamo pur mantenendo le nostre stime più prudenti rispetto agli obiettivi della banca", concludono gli analisti di Kepler .  

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito