Unicredit: vola il titolo in Borsa dopo la discesa di Crt al 2,5%

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
FTSEMIB.MI21.613,30+78,78

Brillante Unicredit a Piazza Affari, con il titolo che sul Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) avanza del 4,11% a 4,05 euro. Venerdì scorso la Consob ha comunicato che la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino (Crt), con un'operazione datata 21 dicembre, ha limato la propria quota detenuta in Piazza Cordusio a poco più del 2,5% rispetto al 3,856% posseduto in precedenza. In questo modo, la Fondazione non risulta più essere il primo azionista italiano dell'istituto di credito milanese ma bensì la Fondazione Cariverona con il 3,534%. Il fondo di Abu Dhabi Aabar è invece il primo azionista estero con il 6,5%. Secondo gli analisti di Equita la discesa è dovuta con tutta probabilità ad operazioni di acquisto put e vendita call effettuate da Crt alla fine del 2011 prima dell'aumento di capitale e che a seguito del rally del titolo hanno comportato l'esercizio delle call. Per gli esperti della Sim milanese il fatto aumenta leggermente l'appeal speculativo del titolo.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito