Italia markets closed
  • FTSE MIB

    17.943,11
    +70,83 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    26.501,60
    -157,51 (-0,59%)
     
  • Nasdaq

    10.911,59
    -274,00 (-2,45%)
     
  • Nikkei 225

    22.977,13
    -354,81 (-1,52%)
     
  • Petrolio

    35,72
    -0,45 (-1,24%)
     
  • BTC-EUR

    11.637,86
    +249,99 (+2,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    265,42
    +1,78 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.878,80
    +10,80 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1650
    -0,0029 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.269,96
    -40,15 (-1,21%)
     
  • HANG SENG

    24.107,42
    -479,18 (-1,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    2.958,21
    -1,82 (-0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8992
    -0,0040 (-0,44%)
     
  • EUR/CHF

    1,0672
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5515
    -0,0035 (-0,23%)
     

Unipol: completato riacquisto di circa 86,5 mln di obbligazioni in circolazione

Redazione Finanza
·1 minuto per la lettura

Unipol Gruppo ha annunciato i risultati finali del riacquisto del prestito obbligazionario senior “€500,000,000 4.375 per cent. Notes due 5 March 2021” (ISIN Code: XS1041042828) con data di scadenza marzo 2021. Secondo quanto comunicato dal gruppo bolognese, al termine del periodo di adesione (fissato per il 18 settembre) risultano conferiti Titoli per un ammontare nominale complessivo pari a 86.471.000 euro, che rappresenta approssimativamente il 27,25% dell’importo nominale complessivo dei titoli in circolazione, pari a 317.352.000 euro. Il riacquisto da parte di Unipol dei titoli validamente conferiti dai portatori è condizionato al buon esito, ad insindacabile giudizio della società, dell’emissione del nuovo prestito obbligazionario senior avvenuta in data 16 settembre, ovvero alla rinuncia alla condizione di nuova emissione. Il regolamento dei nuovi titoli è previsto per il 23 settembre p.v. La data di pagamento del corrispettivo del riacquisto dei Titoli in circolazione è fissata al 25 settembre 2020. Qualora si realizzi la condizione di nuova emissione, ovvero Unipol vi rinunci, la società pagherà ai portatori di titoli le cui offerte sono state accettate il corrispettivo per il riacquisto pari, come indicato nel tender offer memorandum, al 101,93% e gli interessi maturati ma non pagati in relazione ai titoli medesimi accettati in riacquisto da Unipol.