Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,08 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,68 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,99 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +1,69 (+2,65%)
     
  • BTC-EUR

    40.562,41
    +367,54 (+0,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +20,00 (+1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,90 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0943
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4697
    +0,0005 (+0,04%)
     

UnipolSai, ok assemblea a accordo transazione con famiglia Ligresti per 42,2 million

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - L'assemblea di UnipolSai ha approvato l'accordo transattivo che mette fine al lungo contenzioso con la famiglia Ligresti e gli ex amministratori del gruppo Fondiaria-Sai, acquisito dal gruppo assicurativo bolognese nel 2013.

Lo comunica la compagnia controllata all'85% circa dal gruppo Unipol al termine dell'assemblea che ha approvato anche il bilancio 2020 e la distribuzione di dividendi per complessivi 538 milioni circa.

Secondo quanto illustrato nella relazione del Cda preparata per l'assemblea, l'accordo di transazione prevede complessivamente il recupero di 42,2 milioni di euro rispetto all'iniziale richiesta di 60 milioni nell'ambito dell'azione di responsabilità promossa nel 2013 e nel 2014 da UnipolSai e da altre società del gruppo.

Nei dettagli, a UnipolSai spetteranno 29,7 milioni circa, con l'importo residuo che sarà suddiviso tra le altre società del gruppo.

L'accordo di transazione, sottoscritto il 4-5 marzo, fa decadere i giudizi pendenti dinanzi al Tribunale di Milano nei confronti dei membri della famiglia Ligresti, Giulia, Jonella e Paolo (in proprio e come eredi del defunto padre Salvatore) e di ex amministratori e dirigenti, e alcuni ex sindaci del gruppo Fonsai.

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Sabina Suzzi)