Italia Markets closed

Università della birra: il bilancio del primo anno di formazione

Mlo

Milano, 2 dic. (askanews) - Venti corsi erogati, oltre 1.150 ore di lezione in aula e on field, 2.600 partecipanti (erano 1.000 del 2018) provenienti da tutto il territorio nazionale. Sono alcuni dei numeri del primo anno pienamente operativo dell'Università della Birra, l'hub di formazione professionale promosso da Heineken Italia, che dopo la fase di start up del 2018, quest'anno è entrato nel vivo con l'apertura della sede milanese in via dei Canzi.

Dei 2.600 partecipanti ai corsi, il 55% è rappresentato da operatori dell'Ho.Re.Ca. (oltre 600 punti di consumo) e da distributori attivi nel beverage (100 organizzazioni commerciali). Il restante 45% sono invece da dipendenti del gruppo Heineken. Dal punto di vista delle aree didattiche, il 53% degli utenti ha partecipato a corsi di cultura birraria, il 29% ha seguito i moduli di competenze commerciali e il 18% quelli di gestione aziendale.

I risultati ottenuti cin l'Università della birra rispecchiano il trend positivo del settore in Italia. Il terzo Rapporto di Osservatorio Birra, "La creazione di valore condiviso del settore della birra in Italia", evidenzia come il contributo della filiera di riferimento alla crescita della ricchezza e al benessere del nostro Paese - il cosiddetto valore condiviso - è cresciuto di più di 1 miliardo di euro (+17%), passando da 7,83 miliardi a 9,17 miliardi di euro. Il dato è significativo: equivale allo 0,52% del Pil italiano. Ottimi segnali anche sul fronte occupazionale: oggi la birra assicura lavoro a 92.190 persone.