Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.424,42
    +154,33 (+0,49%)
     
  • Nasdaq

    13.054,32
    +56,57 (+0,44%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,11
    -628,99 (-2,13%)
     
  • EUR/USD

    1,2053
    -0,0015 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    41.349,23
    -1.074,50 (-2,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    999,29
    +12,08 (+1,22%)
     
  • HANG SENG

    29.236,79
    -643,63 (-2,15%)
     
  • S&P 500

    3.841,00
    +21,28 (+0,56%)
     

Usa, 45 senatori sono pronti a opporsi all'Impeachment contro Trump

·1 minuto per la lettura

AGI - Donald Trump potrebbe evitare la condanna per aver incitato all'attacco del Campidoglio, poiché più di un terzo dei senatori fa sapere di opporsi all'impeachment. Lo riporta il Washington Post, secondo cui molti senatori repubblicani - sarebbero 45 in totale - sono pronti a sostenere l'ex presidente in un voto chiave martedì prima del suo imminente processo di impeachment. 

Questo potrebbe segnalare che il procedimento probabilmente si concluderà con l'assoluzione di Trump dall'accusa di aver incitato la rivolta del Campidoglio del 6 gennaio. Il processo a Trump non dovrebbe iniziare fino al 9 febbraio, ma i senatori prestano giuramento per il procedimento il 26 gennaio.

I 45 senatori sono quelli che hanno votato oggi a favore dell'incostituzionalità del processo di impeachment, presentata in una mozione del repubblicano Rand Paul convinto che non si possa mettere in stato di accusa un ex presidente.

La mozione è stata però respinta, perché altri 55 senatori, di cui cinque del Gop, l'hanno contrastata. Si va avanti con l'impeachment, ma il risultato in aula sulla votazione odierna è stato letto come un buon segnale per Trump: con 45 senatori contrari all'impeachment, vuol dire che ha i numeri 'salvarsi'. Perché Trump venga 'condannato' serve che almeno 17 senatori Gop votino con i dem per l'impeachment.