Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    29.639,40
    -200,31 (-0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,1740
    +0,0044 (+0,38%)
     
  • BTC-EUR

    38.015,75
    +778,20 (+2,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.119,18
    +10,26 (+0,92%)
     
  • HANG SENG

    24.510,98
    +289,44 (+1,19%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Usa, Bullard vede emergere "regime" economico più volatile

·2 minuto per la lettura
Il presidente della Federal Reserve di St. Louis James Bullard

WASHINGTON (Reuters) - La pandemia di coronavirus potrebbe aver spinto gli Stati Uniti in un'era volatile di crescita più forte e migliore produttività, ma anche di tassi di interesse più alti e inflazione crescente.

Lo ha detto il presidente della Federal Reserve di St. Louis James Bullard, spiegando perché pensa che la banca centrale statunitense dovrebbe porre fine alle politiche dell'era della crisi.

Bullard, che cinque anni fa aveva detto di vedere gli Stati Uniti impantanati in un'epoca di bassa crescita, bassa produttività e bassa inflazione, ha detto che sta cominciando a pensare che possa essere giunto un nuovo "regime" in cui la Fed dovrà affrontare cambiamenti più rapidi e shock più frequenti.

Per più di un decennio prima della pandemia "la crescita economica era lenta e non molto volatile e in parallelo l'inflazione era lenta e non molto volatile", ha detto Bullard in un'intervista a Reuters ieri. "Questo contesto è molto diverso, l'equilibrio globale è cambiato radicalmente... le conseguenze continueranno, e si avrà molta più volatilità di quella a cui si è abituati".

Un risvolto positivo è che questo potrebbe significare una serie di sviluppi che miglioreranno la produttività e che manterranno la crescita e i salari degli Stati Uniti in rapida ascesa; il rischio è un'inflazione più alta che potrebbe scontrarsi con le attuali aspettative della Fed che le pressioni sui prezzi si allenteranno da sole, permettendo di continuare la politica monetaria espansiva.

"Avremo effetti lunghi e persistenti mentre il resto del mondo si riprende. Ci sono carenze e colli di bottiglia in tutti i settori. C'è l'Europa che probabilmente crescerà più rapidamente nei prossimi trimestri", ha detto Bullard. "Ci sono settori industriali che si stanno ancora adattando al mondo post-pandemia - molte cose stanno accadendo, e a un ritmo a cui non siamo abituati".

In questo contesto "la politica monetaria deve essere più agile".

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli