Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.306,95
    -1.423,07 (-2,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Usa, Democratici ridurranno spesa sociale e ambientale, target ancora non chiari

·1 minuto per la lettura
Il presidente Usa Joe Biden dopo l'incontro con i deputati democratici al Campidoglio Usa.

WASHINGTON (Reuters) - I Democratici nel Congresso Usa sono alle prese con l'arduo compito di ridurre l'agenda per le spese infrastrutturali e sociali della Casa Bianca, ma non hanno ancora concordato un obiettivo per le dimensioni del disegno di legge da migliaia di miliardi di dollari.

I Democratici hanno detto venerdì che l'ampio disegno di legge per rafforzare la rete di sicurezza sociale e gli sforzi contro il cambiamento climatico dovrà essere ridotto dal target originale di 3.500 miliardi di dollari, forse a circa 2.000 miliardi di dollari, in seguito a una visita del presidente Biden al Campidoglio per promuovere l'agenda dell'amministrazione.

Tuttavia, i Democratici non hanno raggiunto un accordo sulla cifra durante il weekend.

Il senatore progressista Bernie Sanders, a capo della Commissione per il bilancio del Senato, ha detto ieri ad Abc News che 3.500 miliardi di dollari "dovrebbero essere il minimo. Tuttavia accetto che saranno necessarie concessioni reciproche".

Joe Manchin, tra i moderati, ha indicato la cifra di 1.500 miliardi di dollari, mentre il collega moderato Krysten Sinema non ha dichiarato pubblicamente la propria preferenza per le dimensioni del disegno di legge.

In risposta al limite di Manchin di 1.500 miliardi di dollari, la rappresentante Pramila Jayapal - influente presidente del Congressional Progressive Caucus - ha detto ieri a Cnn: "Ciò non accadrà. È troppo basso per includere le nostre priorità. Quindi, dovrà essere compreso tra 1.500 e 3.500 (miliardi di dollari)".

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli