Italia Markets close in 1 hr 31 mins

Usa, Fed: stime Pil 2018 in rialzo a 2,8%, disoccupazione... -2-

A24/Pau

New York, 13 giu. (askanews) - Nel 2018 l'inflazione si dovrebbe attestare al 2,1%, mentre a marzo si era parlato dell'1,9%. Per la componente "core", quella depurata dalle componenti più volatili come i prezzi di energia e generi alimentari, è stimato un 2%, rispetto all'1,9% di marzo. Per il 2019, a fronte di una crescita del 2,4% (come la stima di marzo), è previsto un tasso di inflazione "core" al 2,1% (invariato dalla stima precedente) e un tasso di disoccupazione al 3,5%, contro il 3,6% di marzo.

Per il 2020 la banca centrale americana prevede un aumento del Pil del 2% (come a marzo), un tasso di disoccupazione al 3,5% (inferiore al 3,6% della stima precedente) e un'inflazione "core" al 2,1%, in linea con la stima precedente. Per il lungo termine le previsioni parlano di un Pil all'1,8% (dato invariato) e un tasso di disoccupazione al 4,5% (invariato dalla stima precedente).