Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.088,98
    -41,83 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Usa impongono e poi sospendono dazi a Italia, altri 5 Paesi per digital tax

·1 minuto per la lettura

WASHINGTON (Reuters) - Gli Usa hanno annunciato dazi del 25% su importazioni per un valore di oltre 2 miliardi di dollari da sei Paesi, tra cui l'Italia, a causa dell'imposta sui servizi digitali, ma hanno immediatamente sospeso la misura per dare tempo ai colloqui sulla tassazione internazionale di proseguire.

L'ufficio del rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti ha fatto sapere di aver approvato i dazi su beni importati da Gran Bretagna, Italia, Spagna, Turchia, India e Austria dopo che un'indagine valutata attraverso la "Sezione 301" del Trade Act ha stabilito che le "digital tax" di questi Paesi penalizzano le aziende statunitensi.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli