Italia markets close in 4 hours 1 minute
  • FTSE MIB

    26.919,39
    +113,20 (+0,42%)
     
  • Dow Jones

    35.490,69
    -266,19 (-0,74%)
     
  • Nasdaq

    15.235,84
    +0,12 (+0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.820,09
    -278,15 (-0,96%)
     
  • Petrolio

    81,33
    -1,33 (-1,61%)
     
  • BTC-EUR

    52.486,46
    +1.370,25 (+2,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.465,00
    -9,33 (-0,63%)
     
  • Oro

    1.800,20
    +1,40 (+0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,1610
    +0,0004 (+0,03%)
     
  • S&P 500

    4.551,68
    -23,11 (-0,51%)
     
  • HANG SENG

    25.555,73
    -73,01 (-0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.232,66
    +11,78 (+0,28%)
     
  • EUR/GBP

    0,8441
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,0662
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4346
    +0,0005 (+0,04%)
     

Usa, legge bipartisan per limitare giganti del tech

·2 minuto per la lettura
Logo di Amazon, Apple, Facebook e Google

WASHINGTON (Reuters) - Un gruppo bipartisan di membri del Congresso Usa, guidati dalla senatrice democratica Amy Klobuchar e dal repubblicano Chuck Grassley, punta a presentare una proposta di legge che impedirebbe ai giganti del tech, come Amazon e la controllata di Alphabet Google, di favorire i propri prodotti e servizi.

La legge è l'ultima di una serie di proposte analoghe introdotte dal Congresso che puntano a tenere sotto controllo le imprese del tech, inclusi nomi al vertice del settore come Facebook and Apple. Fino ad ora nessuna di queste è diventata legge, anche se una proposta per aumentare le risorse dell'antitrust, è stata approvata al Senato.

La proposta, che secondo l'ufficio di Klobuchar sarà presentata all'inizio della prossima settimana, è pensata per completare una misura approvata dalla commissione Giustizia della Camera. Le proposte di legge devono essere approvate da entrambi i rami del Congresso per diventare legge.

La proposta di Klobuchar e Grassley proibisce esplicitamente alle piattaforme digitali di imporre alle aziende che operano sui loro siti di acquistare i beni o i servizi della piattaforma medesima, oltre ad impedire di truccare i risultati delle ricerche interne per favorire i propri beni o servizi.

"Dal momento che le piattaforme digitali in posizione dominante - alcune delle più grandi aziende che il mondo abbia mai visto - tendono a favorire in maniera sempre più chiara i propri prodotti e propri servizi, è necessario mettere in atto delle misure che consentano alle piccole aziende e ai piccoli imprenditori di avere successo nel mercato digitali", ha affermato Klobuchar in un comunicato.

Klobuchar è a capo della sottocommissione Antitrust al Senato, parte della commissione Giustizia, mentre Grassley è il repubblicano di punta nella commissione Giustizia. Altri firmatari della proposta sono democratici come il senatore Dick Durbin, a capo della commissione Giustizia, Richard Blumenthal e Cory Booker, e repubblicani Lindsey Graham, John Kennedy e Cynthia Lummis.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli