USA: L'indice ISM non-manifatturiero scende a gennaio a 55,2 punti

L'indice ISM non-manifatturiero è sceso a gennaio, rispetto a dicembre, da 55,7 punti a 55,2 punti punti. Gli economisti avevano previsto un calo a 55,6 punti. Ricordiamo che un valore al di sopra di 50 punti segnala un'espansione del settore statunitense dei servizi mentre un valore inferiore indica una contrazione. Il sottoindice relativo ai nuovi ordini, un indicatore della futura domanda, è sceso lo scorso mese, rispetto a dicembre, da 58,3 a 54,4 punti e quello relativo alla produzione da 60,8 a 56,4 punti. Il sottoindice relativo all'occupazione è salito da 55,3 a 57,5 punti e quello relativo ai prezzi da 56,1 a 58 punti.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 16.452,84 -1,11% 23 set 17:35 CEST
Eurostoxx 50 3.032,31 -0,64% 23 set 17:50 CEST
Ftse 100 6.909,43 -0,03% 23 set 17:35 CEST
Dax 10.626,97 -0,44% 23 set 17:45 CEST
Dow Jones 18.261,45 -0,71% 23 set 22:55 CEST
Nikkei 225 16.754,02 -0,32% 23 set 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati

Vai all'elenco dei principali indici di Borsa »