Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.818,59
    +556,69 (+1,78%)
     
  • Nasdaq

    11.460,38
    +105,76 (+0,93%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0681
    +0,0120 (+1,13%)
     
  • BTC-EUR

    28.205,78
    -185,11 (-0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    675,91
    +1,03 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.956,20
    +54,84 (+1,41%)
     

Usa ora frenano l’Ue su bando a forniture gas e petrolio Russia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 apr. (askanews) - Dopo settimane in cui gli Usa hanno spinto l'Europa ad aggravare sempre più le sanzioni contro la Russia, ora la segretaria di Stato al Tesoro Janet Yellen tira improvvisamente il freno a mano: raccomanda "cautela" sull'idea di imporre una completa messa al bando sul gas e petrolio importati da Mosca.

Che in termini pratici significa sconsigliarlo. Perché secondo Yellen potrebbe rivelarsi un boomerang: potrebbe non avere un impatto così negativo sulle finanze pubbliche russe, dato che innescherebbe ulteriori rialzi dei prezzi del petrolio che farebbero alzare il gettito delle restanti forniture russe. Ma intanto peggiorerebbe il quadro dei rincari per tutto il resto del mondo.

"Avrebbe un impatto dannoso sull'Europa e altre zone del mondo", ha infatti sostenuto Yellen. "Chiaramente sul medio termine l'Europa deve ridurre la sua dipendenza sulla Russia rispetto all'energia, ma dobbiamo essere cauti quando pensiamo a una completa messa al bando, diciamo, sull'import di petrolio".

Parlando in una conferenza stampa, secondo quanto riporta il Financial Times, la numero uno del Tesoro Usa ( e ex presidente della Fed) ha ipotizzato che bisognerebbe piuttosto cercare di ridurre il più possibile il gettito a favore della Russia dall'export di petrolio e gas. "Se riuscissimo a trovare un modo per farlo, senza danneggiare l'intero pianeta con prezzi dell'energia più alti sarebbe l'ideale", ha detto.

Certo, come realizzare una cosa simile è difficilmente ipotizzabile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli