Italia markets open in 7 hours 25 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1832
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    10.085,10
    +689,63 (+7,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,54
    +0,62 (+0,26%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Usa, studio della Camera, Big Tech troppo potenti, vanno frenate

AAA/Mal
·1 minuto per la lettura

New York, 7 ott. (askanews) - Un'indagine del Congresso della durata di 16 mesi su Amazon, Apple, Google e Facebook ha dichiarato che i giganti della tecnologia detengono il "potere di monopolio" in segmenti di business chiave e hanno abusato del loro dominio sul mercato. In un rapporto di 450 pagine pubblicato martedì, i membri dello staff del comitato antitrust della Commissione giudiziaria della Camera hanno affermato che ci sono "prove significative" che il comportamento delle aziende ha ostacolato l'innovazione, ridotto la scelta dei consumatori e indebolito la democrazia. "Queste aziende hanno troppo potere, e quel potere deve essere frenato e soggetto a supervisione e applicazione appropriate", afferma il rapporto aggiungendo che "la nostra economia e la democrazia sono in gioco". I risultati hanno posto le basi per una possibile legislazione per ridurre il potere della Big Tech. Il rapporto ha presentato diverse raccomandazioni per limitare il dominio delle Big Tech, come ad esempio la "separazione strutturale". In risposta, Google ha affermato che il rapporto è il prodotto di reclami da parte dei rivali che cercano opportunisticamente un vantaggio. "Le grandi aziende non sono dominanti per definizione e la presunzione che il successo possa essere solo il risultato di comportamenti anticoncorrenziali è semplicemente sbagliata", ha dichiarato Amazon.