Italia markets open in 1 hour 43 minutes
  • Dow Jones

    33.821,30
    -256,33 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    13.786,27
    -128,50 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.563,02
    -537,36 (-1,85%)
     
  • EUR/USD

    1,2034
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    46.231,47
    +134,43 (+0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.277,19
    +42,77 (+3,47%)
     
  • HANG SENG

    28.663,05
    -472,68 (-1,62%)
     
  • S&P 500

    4.134,94
    -28,32 (-0,68%)
     

Vaccini Covid in vendita sul dark web

Matia Venini
·2 minuto per la lettura
Vaccini Covid in vendita sul dark web
Vaccini Covid in vendita sul dark web

Nella parte oscura di Internet è nato il commercio illegale delle dosi, acquistabili in criptovalute a un prezzo massimo di 1200 dollari

Uno dei beni più preziosi in questo momento è sicuramente il vaccino anti-Covid. Tutti lo vogliono e molti non sono disposti ad aspettare il proprio turno per riceverlo. Per questo sul dark web, la parte di Internet non rilevata dai motori di ricerca, è iniziato il business del commercio illegale dei vaccini. La società di sicurezza informatica israeliana Check Point Software ha scoperto decine di elenchi di dosi di tutte le marche in vendita per un massimo di 1200 dollari ciascuna.

REALTÀ O TRUFFA?

Check Point Software ha dichiarato alla testata statunitense CNN Business di non essere sicura che i vaccini siano reali, ma che “sembrano essere legittimi” a giudicare dagli imballaggi in cui vengono mostrati sui siti del dark web dove sono in vendita. Gli annunci circolano già da tempo, ma, secondo il rapporto della società di sicurezza informatica, sono aumentati del 300% negli ultimi tre mesi.

NON SOLO VACCINI

Oltre ai vaccini, sul dark web è possibile trovare anche risultati di tamponi negativi, con offerte del tipo “prendi tre, paghi due”. Inoltre, i cittadini dei Paesi che li richiedono, come gli Stati Uniti, possono trovare i certificati di vaccinazione, documenti che attestano l’avvenuta somministrazione e permettono di muoversi liberamente senza restrizioni. Vengono creati e stampati su ordinazione, fornendo i propri dati personali, e presentano anche il logo dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitensi nell’angolo in alto a destra, in modo da essere identici a quelli originali.

IL RAPPORTO KASPERSKY

Il 5 marzo anche Kaspersky aveva pubblicato un rapporto in cui denunciava il business dei vaccini anti-Covid sul dark web, rintracciando la maggior parte dei venditori in Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti. Entrambi i report indicano prezzi da un minimo di 200 dollari a dose a un massimo di 1200 dollari. Come spesso accade per le transazioni illegali, si può pagare solamente in criptovalute, generalmente in Bitcoin, e le trattative avvengono su app di messaggistica criptate, come Telegram o Wickr.