Italia Markets closed

Vaccino anti-Covid di Pfizer-BioNTech efficace al 95% nei risultati finali, chiederà approvazione entro pochi giorni

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Nuova notizia sul fronte vaccino anti-Covid. I risultati finali del candidato vaccino sviluppato dal colosso americano Pfizer e dal partner tedesco BioNTech ha dimostrata una efficacia al 95%, contro il 90% degli esiti preliminari. Lo hanno annunciato le due società, anticipando la volontà di chiedere l'approvazione dalle autorità sanitarie americane ed europee entro pochi giorni. La settimana scorsa Pfizer e BioNtech erano stati i primi a mostrare dati di successo da uno studio clinico su larga scala, con il loro candidato vaccino che aveva mostrato nella fase preliminare una efficacia per oltre il 90%, una percentuale ben oltre le aspettative che erano di un tasso di protezione di circa il 60%. I due partner ora hanno aggiornato l'efficacia al 95% a partire da 28 giorni dopo la prima dose, secondo i risultati finali dello studio. L'efficacia osservata negli adulti di età superiore a 65 anni è superiore al 94%. I dati hanno dimostrato inoltre che il vaccino è stato ben tollerato dagli oltre 43.000 partecipanti arruolati: nessun serio problema di sicurezza è stato osservato, le uniche reazioni avverse rilevate sono state affaticamento e mal di testa. Pfizer e BioNTech intendono chiedere entro pochi giorni l'autorizzazione alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense all'uso di emergenza, confermando così la possibilità che la distribuzione inizi già entro la fine dell'anno. Le due prevedono di poter produrre 50 milioni di dosi entro quest’anno e 1,3 miliardi nel 2021.