Italia Markets close in 3 hrs 6 mins

Vaccino per il Coronavirus, ecco quando sarà disponibile

·2 minuto per la lettura
Vaccino Covid in arrivo
Vaccino Covid in arrivo

L’arrivo dei vaccini anti-covid si sta sempre più concretizzando. Questa è la visione ottimista che il Ministro della Salute avrebbe illustrato nel corso della riunione a Palazzo Chigi tra i capi delegazione e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nelle stime presentate dovrebbero arrivare già nei primi tre mesi del 2021 circa 202 milioni di dosi di vaccino.

Stando a quanto riportato da ANSA, il Ministro della Salute ha specificato che l’arrivo ufficiale potrebbe essere intorno tra il 23 e il 26 gennaio, ma almeno all’inizio potrebbe essere destinato a delle precise categorie ad iniziare dagli ospedali. Non solo. Speranza avrebbe precisato che il primo obiettivo sarà quello di evitare sul nascere una eventuale terza ondata. Un’importanza fondamentale dunque quella del vaccino che vuole andare ad intercettare la curva dei contagi con il fine di diminuirla.

In arrivo nel 2021 il vaccino Covid

Lo ha annunciato il Ministro della Salute Roberto Speranza nel corso della riunione a Palazzo Chigi tra il Presidente del Consiglio Conte e i capigruppo di maggioranza. Un intervento molto importante durante il quale ha illustrato le modalità con le quali il vaccino Covid arriverà in Italia.

Il vaccino Covid ha dichiarato così come riportato da ANSA che potrebbe arrivare “tra il 23 e il 26 gennaio”, mentre per quanto riguarda le prime dosi previste saranno destinate “ai 300 punti individuati, che sono direttamente gli ospedali”. Il Ministro avrebbe poi annunciato che il vaccino non sarà obbligatorio anche se l’obiettivo potrebbe comunque essere quello di persuadere più persone possibili a fare il vaccino. Ultimo ma non meno importante il Ministro ha specificato che uno degli obiettivi sarebbe quello di contrastare una eventuale terza ondata. Le vaccinazioni potrebbero avvenire in grandi spazi come ad esempio fiere, spazi aperti o ancora grandi spazi pubblici.