Italia markets open in 6 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,86 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,14 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    26.153,81
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,0440
    +0,0015 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    19.363,25
    +749,86 (+4,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    439,05
    +18,91 (+4,50%)
     
  • HANG SENG

    21.830,35
    -29,44 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     

Vaiolo delle scimmie, Oms: "Trasmissione atipica ma non è Covid"

(Adnkronos) - "Non stiamo vedendo lo schema tipico della trasmissione del vaiolo delle scimmie" in questo momento. "Conosciamo questo virus da 40 anni. Nei Paesi che non hanno mai avuto casi prima, e in cui stiamo assistendo a nuovi casi, la sorveglianza si è finora concentrata su una popolazione particolare e in questo momento stiamo descrivendo cosa stiamo vedendo. I casi vengono rilevati nelle comunità di uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. Ma man mano che la sorveglianza si espande, ci aspettiamo che vengano visti più casi. Dobbiamo però contestualizzare: questo virus non è Covid. Finora, anche se non ho i numeri esatti, stiamo parlando di meno di 200 casi fra confermati e sospetti. E' una situazione contenibile, in particolare nei Paesi" non endemici "dove stiamo assistendo a questi focolai, in Europa e in Nord America. Ma non possiamo distogliere lo sguardo da ciò che sta accadendo in Africa e nei Paesi endemici". E' quanto ha spiegato l'epidemiologa Maria Van Kerkhove, esperta dell'Organizzazione mondiale della sanità, che si occupa di malattie emergenti e zoonosi ed è Technical lead per Covid-19.

Ora "abbiamo la sorveglianza, perché abbiamo lanciato un avviso per dire di stare attenti nei Paesi che in genere non" rilevano casi di "vaiolo delle scimmie - ha ricordato - Abbiamo lavorato con i Paesi e con i ministeri della Salute per espandere la sorveglianza, per cercare quelle persone che hanno l'eruzione cutanea" causata dalla malattia, "in modo da comprendere la reale entità dell'infezione. Chi è a rischio? La trasmissione sta davvero avvenendo da uno stretto contatto fisico, pelle a pelle. Quindi in questo senso è abbastanza diversa da Covid. La maggior parte delle persone identificate finora ha avuto una malattia più lieve, non grave". Ma serve informazione "in modo da poter prevenire la diffusione".

Come spiegato anche nelle ultime indicazioni Oms per la sorveglianza, le indagini sui casi e il tracciamento dei contatti, l'obiettivo generale è quello di spezzare le catene di trasmissione da uomo a uomo e fermare l'epidemia.

Il virus del vaiolo delle scimmie è mutato? "Non abbiamo la risposta a questa domanda. Non lo sappiamo davvero. Possiamo dire che questo è un virus a Dna fra i più grandi conosciuti, che il tasso di mutazione è molto più basso rispetto ai virus a Rna e quindi è un virus molto stabile. Non abbiamo ancora evidenze che ci sia una mutazione nel virus. Stiamo iniziando a raccogliere informazioni, convocheremo i nostri gruppi di virologi e altri esperti che discuteranno proprio questa domanda sulla base della sequenza del genoma" virale "di alcuni dei casi rilevati", spiega quindi l'esperta Oms Rosamund Lewis, responsabile Smallpox Secretariat, programma Oms per le emergenze.

"Gli esperti potranno esaminare la sequenza virale e dirci di più - ha evidenziato rispondendo alle domande inviate via social nello spazio 'Q&A' - Ma in questo momento non abbiamo la risposta alla domanda" se il virus del vaiolo delle scimmie sia mutato, "se non quello che già sappiamo sugli orthopoxvirus, e cioè che tendono a non mutare e tendono ad essere abbastanza stabili".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli