Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.851,88
    -733,00 (-2,12%)
     
  • Nasdaq

    14.653,51
    -390,45 (-2,60%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1730
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    37.418,02
    -3.446,70 (-8,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.098,37
    -36,01 (-3,17%)
     
  • HANG SENG

    24.099,14
    -821,62 (-3,30%)
     
  • S&P 500

    4.337,89
    -95,10 (-2,15%)
     

Variante delta Inghilterra, contagi in calo: le ipotesi

·1 minuto per la lettura

"Come sappiamo le ondate estive di Sars-CoV-2 nel Regno Unito e in Olanda sono in fase di netto declino da circa 10 giorni, nonostante l'assenza totale di 'chiusure' e il fatto che la variante Delta sia non solo molto infettiva, ma riesca anche a bucare i vaccini (che invece proteggono al 95% da malattia severa e morte)". Per spiegare "questo 'mistero epidemiologico'" il virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta e fondatore della pagina social 'Pillole di ottimismo', avanza 5 ipotesi.

Ecco le possibilità suggerite dall'esperto: "1) Effetto stagione estiva; 2) Le persone diventano più prudenti quando leggono che c'è un ondata in corso, anche senza restrizioni; 3) La Delta è 'controllata' da qualche fattore genetico e/o immunologico che limita la disponibilità di soggetti suscettibili; 4) Un virus molto trasmissibile brucia rapidamente i suscettibili (e ne rimane a corto) in un dato 'habitat' epidemiologico; 5) La protezione dei vaccini verso l'infezione con Delta è stata sottostimata per una sorta di bias temporale nell'analisi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli