Italia markets close in 4 hours 58 minutes
  • FTSE MIB

    23.879,13
    -215,87 (-0,90%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    111,48
    +1,20 (+1,09%)
     
  • BTC-EUR

    28.542,55
    +68,84 (+0,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    682,41
    +9,04 (+1,34%)
     
  • Oro

    1.861,00
    +18,90 (+1,03%)
     
  • EUR/USD

    1,0673
    +0,0112 (+1,06%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.667,54
    +10,51 (+0,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8487
    +0,0032 (+0,38%)
     
  • EUR/CHF

    1,0313
    +0,0025 (+0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,3644
    +0,0088 (+0,65%)
     

Variante Omicron e vaccino, "booster Pfizer e Moderna efficaci"

·2 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Le terze dosi, o booster, del vaccino covid Pfizer-BioNTech e Moderna non solo ostacolano i contagi legati alla variante Omicron, ma sono soprattutto efficaci nell'impedire che le persone contagiate con la variante del covid siano costrette al ricovero in ospedale. E' quanto indicano i dati resi noti oggi dal Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti. Secondo i dati dell'agenzia, le dosi booster dei due vaccini mostrano un'efficacia del 90% contro le ospedalizzazioni dovute alla variante e sono particolarmente efficaci nella fascia di età over 50.

In generale, i nuovi dati indicano una maggiore efficacia dei vaccini contro la variante Delta, rispetto alla Omicron, che secondo gli studi di laboratorio è parzialmente in grado di aggirare la risposta immunitaria dell'organismo.

I risultati sono stati ottenuti sulla base di 3 nuovi studi in un momento in cui il 99% dei nuovi casi covid negli Usa sono attribuibili alla variante Omicron. La dose booster si è rivelata efficace al 90% per evitare ricoveri tra dicembre e gennaio, secondo i dati raccolti dai Cdc in relazione a circa 88.000 ricoveri in 10 stati. Due dosi di vaccino - quindi il ciclo ordinario di vaccinazione - hanno mostrato un'efficacia del 57% ad almeno 6 mesi dalla seconda dose. Il booster, inoltre, ha mostrato un'efficacia dell'82% per evitare il ricorso ad una visita in pronto soccorso, secondo le cartelle cliniche relative a 200.000 viste effettuate anche in questo caso in 10 stati. L'efficacia in questo ambito scende al 38% se si considerano solo 2 dosi di vaccino.

Un secondo studio, inserito anch'esso nel CDC's Morbidity and Mortality Weekly Report, ha evidenziato l'efficacia della dose booster nella protezione dal contagio 'targato' Omicron. I dati raccolti in 25 stati hanno evidenziato che l'incidenza è di 149 casi ogni 100.000 persone quando si fa riferimento a soggetti vaccinati 3 volte. Con 2 dosi, l'incidenza sale a 255 casi.

Inoltre, un terzo studio pubblicato su JAMA ha permesso di osservare che la dose booster evita la malattia grave provocata dall'infezione legata a Omicron. Tra 13.000 persone contagiate dalla variante, il rischio di malattia sintomatica per i vaccinati con booster si è rivelato inferiore del 66% rispetto alle persone vaccinate con 2 dosi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli