Italia Markets closed

Venezia, da Tokyo appello di Umberto Vattani

BOL

Roma, 13 nov. (askanews) - Un accorato appello per la tragica situazione a Venezia è venuto da Umberto Vattani, a Tokyo quale co-presidente italiano ad interim dell'Assemblea della Italy Japan Business Group, in programma i prossimi 15 e 16 novembre

"Sono il presidente di un'Università internazionale che ha la sua sede sull'isola di San Servolo, nella laguna di Venezia. È con grande commozione che vi parlo: Venezia è in ginocchio, la nostra isola è irriconoscibile e irraggiungibile. Presso di noi, da venticinque anni, studenti e professori, provenienti da 20 Università di varie parti del mondo studiano tutti i giorni i problemi ambientali, della sostenibilità e del cambiamento climatico.

Fa parte della Venice International University anche un prestigioso ateneo di Tokyo: la Waseda University. Vorrei fare appello a tutti voi, che partecipate al IJBG e rappresentate la punta avanzata dell'industria e delle istituzioni italiane e giapponesi, fra cui i viceministri agli Esteri, Ivan Scalfarotto e all'Economia Miyamoto Shuji, perché il grido di dolore di Venezia venga raccolto e trovi animi compassionevoli.

Nessuno più del popolo giapponese è sensibile alla bellezza e alla sua fragilità. Poche settimane fa, proprio sull'Isola di San Servolo, un artista nipponico, Uemon Ikeda inaugurò un'installazione suggestiva, ispirata a Venezia e intitolata "Fragility". , Assicuriamo al Sindaco Luigi Brugnaro che dalla XXXI.ma Assemblea dell'Italy Japan Business Group, partiranno i primi propositi di rinascita. Non c'è più tempo per indugi e esitazioni: Venezia, patrimonio dell'umanità, sta combattendo per sopravvivere. Non la si può lasciare sola."