Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 1 minute
  • Dow Jones

    39.134,76
    +299,90 (+0,77%)
     
  • Nasdaq

    17.721,59
    -140,64 (-0,79%)
     
  • Nikkei 225

    38.596,47
    -36,55 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0712
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.306,84
    -776,51 (-1,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.353,34
    -6,99 (-0,51%)
     
  • HANG SENG

    18.034,56
    -300,76 (-1,64%)
     
  • S&P 500

    5.473,17
    -13,86 (-0,25%)
     

Vertice G20, Yellen torna a chiedere maggiori aiuti economici per Ucraina

Janet Yellen, segretario al Tesoro statunitense, a Bengaluru, India

BANGALORE (Reuters) - Janet Yellen, segretario al Tesoro statunitense, ha lanciato un ulteriore appello a fornire maggiore sostegno finanziario all'Ucraina, per aiutarla a rispondere all'invasione russa che prosegue da un anno.

Intanto, gli Stati Uniti si preparano a stanziare un ulteriore pacchetto di aiuti economici del valore di 10 miliardi di dollari nelle prossime settimane.

Nei commenti pronunciati durante una conferenza stampa, mentre era in corso una riunione dei leader finanziari G20 alla periferia di Bangalore, importante hub tecnologico, Yellen ha affermato che è fondamentale che il Fondo monetario internazionale "si muova rapidamente" verso un programma di prestiti completamente finanziati per l'Ucraina.

"Come ha detto il presidente Biden, saremo al fianco dell'Ucraina nella sua lotta, per tutto il tempo necessario", ha affermato. "Il continuo e solido sostegno all'Ucraina sarà uno dei principali argomenti di discussione durante la mia permanenza in India".

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Secondo il primo ministro ucraino Denys Shmyhal, che lunedì ha incontrato a Kiev il numero uno Fmi Kristalina Georgieva, Kiev ha chiesto al Fondo un programma pluriennale da 15 miliardi di dollari.

Yellen ha sottolineato che i precedenti aiuti militari, economici e umanitari forniti dagli Stati Uniti, che ammontano a un totale di 46 miliardi di dollari, hanno permesso all'Ucraina di preservare la stabilità economica e finanziaria in "circostanze straordinarie".

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Alessia Pé)