Italia Markets close in 2 hrs 44 mins

Viene eletto sindaco, ma è morto da due settimane per Covid

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Photos/Bogdan Danescu REUTERS
Photos/Bogdan Danescu REUTERS

Era stato eletto per la terza volta sindaco di Deveselu, un villaggio nel sud della Romania, ma era morto per Covid prima delle elezioni. Ion Aliman aveva ottenuto un terzo mandato con il 64% dei voti, assicurandosi una vittoria schiacciante alle elezioni locali. Il Covid, però, se l'era portato via il 15 settembre, due settimane prima del voto, a Bucarest.

GUARDA ANCHE: 'Quando sarò morto...': Giancarlo Magalli e la frecciata in diretta ad Adriana Volpe

La sua elezione è stata resa possibile dal fatto che il suo nome era già stato stampato sulle schede elettorali, dunque non poteva essere rimosso nonostante non fosse più in vita.

I funzionari, come riporta Reuters, hanno fatto sapere che si terranno altre elezioni. Intanto i cittadini stanno visitando la sua tomba per rendergli omaggio.

GUARDA ANCHE: Alessandro Bianchi: "A me e a mia famiglia minacce di morte"

La vittoria di Aliman, come si legge sulla Bbc, non è la prima per un candidato rumeno deceduto. Era successo nel 2008 a Neculai Ivascu, rieletto sindaco di Voinesti, nel nord-est del Paese, dopo essere morto per una malattia al fegato. In quell'occasione i funzionari elettorali dichiararono primo cittadino il suo rivale liberale suscitando numerose critiche.

GUARDA ANCHE: India: donna creduta morta si sveglia prima del funerale