Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.273,82
    -707,27 (-2,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Vincitori David di Donatello 2021

·5 minuto per la lettura
Premi
Premi

Nella serata di martedì 11 maggio, in diretta su Rai1 dal Teatro dell’Opera di Roma, si è tenuta la cerimonia di premiazione dei David di Donatello 2021: evento inaugurato dal ministro della Cultura Dario Franceschini e condotto da Carlo Conti.

David di Donatello 2021, la presentazione di Franceschini

La 66esima cerimonia di premiazione dei David di Donatello 2021 è stata presentata dal ministro Dario Franceschini che ha dichiarato: “È stato un deserto molto lungo da attraversare ancora con macchine al 50% della capienza ma il cinema non si è fermato. Sono convinto che ci aspetti una grande stagione e ci stiamo impegnando: dopo la legge sul tax credit diventata tra le più competitive in Europa, stiamo facendo una grande operazione su Cinecittà: un investimento di 300 milioni di euro del Recovery per il Centro sperimentale di cinematografia e Cinecittà. Per il cinema italiano vedo un grande presente e un grande futuro”.

David di Donatello 2021, film e attori premiati

Il David di Donatello per il miglior film è stato vinto da Volevo Nascondermi, il film incentrato sull’eccentrico pittore Antonio Ligabue diretto da Giorgio Diritti.

Tra i professionisti del mondo dello spettacolo italiano, Sophia Loren ha trionfato come miglior attrice protagonista per La vita davanti a sé. A proposito della vittoria, l’attrice 86enne ha ammesso: “È difficile credere che la prima volta che ho ricevuto un David è stato più di 60 anni fa, ma questa sera sembra sia la prima volta. L’emozione è la stessa, la gioia è la stessa. Ringrazio la fantastica squadra di produzione così come Netflix. Condivido il premio specialmente con Ibrahim, un giovane attore di grandissimo talento che in questo film è davvero magico. Infine, ringrazio il regista Edoardo: il suo cuore e la sua passione hanno dato anima a questo personaggio. Anche a mio figlio sono grata perché è un uomo meraviglioso. Forse sarà il mio ultimo film, ma dopo tanti film ho ancora voglia di fare cinema perché io senza cinema non so vivere”.

Il David di Donatello 2021 come miglior attore protagonista, invece, è stato vinto da Elio Germano, protagonista di Volevo Nascondermi.

Il premio come miglior attrice non protagonista è stato conferito a un’entusiasta Matilda De Angelis per la sua interpretazione in L’incredibile storia delle rose, di Sidney Sibilla.

Fabrizio Bentivoglio, poi, è stato nominato miglior attore non protagonista per il ruolo recitato, al pari della collega De Angelis, nella pellicola di Sidney Sibilla, L’incredibile storia delle rose.

David di Donatello 2021, regia

Il David per la migliore regia è stato conquistato da Giorgio Diritti con Volevo nascondermi mentre il premio come miglior regista esordiente è stato conquistato da Pietro Castellitto, con I Predatori. Il giovane attore-regista 29enne, figlio di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini, ha commentato il David di Donatello: “I premi fanno piacere, le sconfitte fanno crescere. Un bacio a mamma e un abbraccio a papà”.

David di Donatello 2021, canzone

Il David di Donatello come miglior canzone è stato vinto da Luca Medici, in arte Checco Zalone, per il brano Immigrato nel film Tolo Tolo. La vittoria è stata commentata dall’artista in collegamento con la cerimonia di premiazione: “Se lo sapevo venivo – ha ironizzato, per poi aggiungere – I miei famigliari dormono, non gliene frega niente che ho vinto. Mi sono preparato poche parole: ‘la solita cricca di sinistra che premia i soliti’… no, questo era il foglietto se perdevo. Grazie all’accademia per il riconoscimento meritocratico”. Il film Tolo Tolo, inoltre, si è aggiudicato anche il David dello Spettatore per il maggior numero di biglietti venduti.

David di Donatello 2021, premi speciali

Tra gli altri David di Donatello 2021 assegnati nel corso della cerimonia dell’11 maggio, poi, vi sono stati il David postumo per la migliore sceneggiatura originale per Figli a Mattia Torre, regista e sceneggiatore deceduto nel 2019 a 47 anni. Il premio è stato ritirato dalla moglie Francesca e dalla figlia che ha dichiarato: “Complimenti a mio padre che è riuscito a vincere questo premio anche se non c’è più. Bravo papà”.

Il David alla Carriera 2021 è stato vinto da Sandra Milo mentre i due David Speciali previsti per l’edizione 2021 sono stati conferiti a Diego Abadantuono, tra le voci più iconiche e poliedriche del mondo dello spettacolo, e a Monica Bellucci, tra le attrici più note e amate a livello internazionale.

David di Donatello 2021, tutte le categorie

Infine, nelle altre categorie che hanno caratterizzato la 66esima edizione dei David di Donatello, i vincitori sono stati:

  • per la miglior sceneggiatura non originale: Marco Petterello, Gianni Di Gregorio;

  • per il miglior produttore: Marta Donzelli, Gregorio Paonessa per Miss Marx;

  • per il miglior compositore: Gatto Ciliegia contro il grande freddo per Miss Marx;

  • per il miglior documentario: Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli;

  • per il miglior cortometraggio: Anne, Domenico Croce e Stefano Malchiodi;

  • per il miglior autore della fotografia: Matteo Cocco per Volevo Nascondermi;

  • per la miglior scenografia: L. Ferrario, P. Zamagni, A. Mura per Volevo Nascondermi;

  • per la miglior costumista: Massimo Cantini Parrini per Miss Marx;

  • per il miglior acconciatore: Aldo Signoretti per Volevo Nascondermi;

  • per il miglior truccatore: Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Castelli per Hammamet;

  • per i migliori effetti visivi: Stefano Leoni, Elisabetta Rocca per L’incredibile storia dell’Isola delle Rose;

  • per il miglior suono: Volevo Nascondermi;

  • per il miglior montatore: Esmeralda Calabria per Favolacce;

  • per il miglior film straniero: 1917 di Sam Mendes;

  • Giovani: 18 Regali di Francesco Amato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli