Italia Markets closed

Vini, a Roma il Barolo e Barbaresco Festival con 119 aziende

Red/Rbr

Roma, 26 set. (askanews) - Torna a Roma il Barolo&Barbaresco Festival, con l'ingresso di due tesori di Langa: il Barolo 2015 e il Barbaresco 2016.

L'iniziativa, che ha visto protagoniste 119 aziende produttrici (72 per il Barolo e 47 per il Barbaresco), con altrettante etichette, è stata presentata dalla Camera di commercio di Cuneo, grazie alla sua azienda speciale Ceam (Centro Estero Alpi del Mare), in collaborazione con i produttori del Barolo e del Barbaresco, le enoteche omonime, la Regione Piemonte, la Provincia di Cuneo, l'associazione romana Sommelier, l'Arte dei Vinattieri, l'Unione Italiana Vini, Confcommercio-Imprese per l'Italia, Unioncamere Nazionale e Unioncamere Piemonte.

"Tornano in terra capitolina le eccellenze di Langa a denominazione di origine controllata e garantita: Barolo 2015 e Barbaresco 2016" ha affermato nel corso dell'appuntamento romano il presidente della Camera di commercio di Cuneo, Ferruccio Dardanello". "Un patrimonio straordinario delle nostre terre - ha aggiunto - frutto di una grande professionalità dei vignaioli e di aziende agricole di forti tradizioni. Cuneo si attesta al primo posto tra le province italiane per percentuale di vigneti iscritti agli albi e maggior numero di vini docg. Nel 2018, la produzione complessiva ha superato 80 milioni di bottiglie".

Il Barolo 2015 ha assicurato oltre 14 milioni di bottiglie, commercializzate da 354 aziende, su una superficie vitata che si attesta sui 2.073 ettari. Il Barbaresco 2016, prodotto su una superficie vitata di oltre 700 ettari, nei Comuni di Alba, Barbaresco, Neive e Treiso, ha invece assicurato oltre 4 milioni e 800.000 bottiglie, commercializzate da 167 aziende.