Italia Markets open in 7 hrs 31 mins

Violenza donne, Castelli: problema culturale, provo rabbia

Cos

Roma, 25 nov. (askanews) - "Sono tantissime le donne che ogni giorno devono lottare contro compagni violenti e vivere situazioni difficili. Fa male constatare che nel 2019 si sono registrate 88 vittime di violenza ogni giorno, una donna ogni 15 minuti. Ogni 72 ore un femminicidio, tre su quattro in casa. Sono più di 90, nell'80,2% dei casi sono donne italiane, e gli autori sono italiani nel 74% dei casi. Da donna, prima ancora che da membro del Governo, provo rabbia di fronte a questa situazione e forte indignazione per il fatto che ancora oggi non si sia riuscito debellare quello che rappresenta uno dei più grossi mali della società. È un problema prevalentemente culturale". Così il viceministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, in un post su Facebook.

"Dopo l'emanazione del Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze, da oggi è operativo il Fondo per gli orfani di femminicidio di 12 milioni, non si risolvono certo i problemi di queste ragazze e ragazzi, ma finanzieremo borse di studio, spese mediche, formazione e inserimento al lavoro".

"Nei mesi scorsi abbiamo approvato la legge "Codice Rosso", un provvedimento per la repressione e una pronta risposta, anche giudiziaria, alla violenza di genere. Ma vogliamo fare, sempre di più, per togliere le donne dal perenne ricatto, anche economico e non solo psicologico, dei compagni violenti", ha detto.

Il MoVimento 5 Stelle ha predisposto due norme, "che presentiamo sotto forma di emendamento alla Legge di Bilancio, in tema di occupazione femminile: il primo riguarda l'incremento del fondo sociale per l'occupazione e la formazione, il secondo il sostegno all'imprenditoria giovanile e femminile. Due misure che contribuiranno ad offrire maggiore sostengo all'ingresso delle donne nel mondo del lavoro. Facciamo in modo che la giornata per il contrasto alla #violenzasulledonne non sia solo oggi".