Italia Markets close in 2 hrs 47 mins

Virus Cina, Fitch: freno domanda petrolio, nel 2020 prezzi volatili -2-

Gab

Roma, 3 feb. (askanews) - La perdite di domanda di petrolio è difficile da stimare in questa fase, sostengono gli analisti, ma verrebbero da una combinazione di riduzione del trasporto aereo, minore trasporto su strada nazionale e una sospensione delle attività manifatturiere più lunga del previsto. Le autorità cinesi hanno prolungato le vacanze di Capodanno lunare e messo in quarantena circa 50 milioni di persone che vivono nella provincia di Hubei, che rimane il più colpito. Diverse altre province hanno limitato i viaggi interprovinciali e hanno consigliato alle compagnie di rimanere chiuse per almeno una settimana.

L'impatto sul consumo cinese di prodotti petroliferi domestici dipenderà dalla rapidità con cui i trasporti e le attività industriali torneranno ai livelli normali. La domanda di petrolio importato potrebbe richiedere ancora più tempo per riprendersi, poiché le raffinerie, che si trovavano ad affrontare un surplus di capacità prima dello scoppio, dovranno assorbire gli inventari in eccesso. Inoltre, prosegue Fitch, la dichiarazione dell'OMS di un'emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale potrebbe smorzare le attività commerciali della Cina e ridurre ulteriormente il consumo interno di carburante, con un impatto più tangibile sul bilancio globale della domanda e offerta di petrolio.