Italia markets close in 2 hours 48 minutes
  • FTSE MIB

    19.084,16
    -1,79 (-0,01%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,09
    +0,06 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    10.849,05
    +1.519,64 (+16,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    258,73
    +13,84 (+5,65%)
     
  • Oro

    1.906,00
    -23,50 (-1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0039 (-0,33%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.172,88
    -7,82 (-0,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,9028
    +0,0006 (+0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0721
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5564
    -0,0016 (-0,11%)
     

Visco: con pandemia calo del reddito pro-capite forte e diffuso

Glv
·1 minuto per la lettura

Roma, 16 ott. (askanews) - Nel 2020 ci sarà un calo "forte e diffuso" del reddito pro-capite nel mondo a causa del coronavirus. Lo ha sottolineato il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, secondo cui "quest'anno assisteremo a un calo forte e diffuso dei redditi pro-capite. L'impatto a lungo termine della crisi rimane circondato da una grande incertezza, perchè è difficile dire quanto e in che modo la pandemia ridefinirà il comportamento delle famiglie e i modelli di consumo, quali nuovi bisogni emergeranno e quali abitudini sociali saranno definitivamente abbandonate". "La diffusione mondiale del coronavirus - ha spiegato Visco intervenendo al 102esimo meeting del Development committee della Banca Mondiale e del Fondo monetario internazionale - ha portato a un'emergenza sanitaria estremamente grave e a una crisi economica senza precedenti nella storia moderna. Per contenere la pandemia, molti paesi hanno dovuto introdurre misure per limitare i movimenti delle persone e le interazioni sociali e sospendere molte attività produttive. Le ripercussioni sulla crescita globale sono già state estremamente gravi".