Italia markets close in 2 hours 30 minutes
  • FTSE MIB

    24.310,40
    -492,50 (-1,99%)
     
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,98 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,34 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,05
    -0,87 (-1,34%)
     
  • BTC-EUR

    45.465,35
    -2.376,83 (-4,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.582,71
    +21,41 (+1,37%)
     
  • Oro

    1.835,40
    -2,20 (-0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0040 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.928,63
    -105,62 (-2,62%)
     
  • EUR/GBP

    0,8598
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0975
    +0,0041 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4731
    +0,0047 (+0,32%)
     

Volatilità bonds e indici in aumento post Cina

Bruno Chastonay
·2 minuto per la lettura

Giornata mista per gli indici, con cedimenti in Asia da maggiori timori qualità del credito. Poi i DATI CINA, sul commercio, import/export, molto robusti e sopra le attese, hanno ridato ottimismo agli INDICI, COMMODITY, PETROLIO. Positiva la levata dell’etichetta di manipolatore del cambio dagli USA alla CINA, anche se di scarso effetto, lo YUAN ringrazia. FOCUS sui dati UK del commercio, post Brexit, che segnano un miglioramento con EU. meglio la produzione, vendite dettaglio dalle riaperture post-covid. Mercati in generale in attesa del DATO USA dei prezzi al consumo, per una nuova valutazione dello stato  INFLAZIONE, con le aspettative elevate (max7 anni in Usa), in rientro recentemente. Dato che risulta leggermente sopra le attese, dai costi energia, sufficiente per consolidare le aspettative di una inflazione in arrivo. Intanto le società CORPORATE proseguono nella raccolta di capitali, tramite emissioni di bond e titoli, onde garantirsi un tasso basso. E proseguono pure le vendite degli immobili commerciali, dal cambio di rotta dettato dal Home Working, e pure per rientrare dai COSTI virus, migliorare i bilanci. Un occhio pure alle ASTE, soprattutto di lungo periodo, per valutarne l’approvazione degli investitori e il rendimento. Da oggi inizia la pubblicazione degli UTILI societari, con le banche primarie Usa, e con le ASPETTATIVE molto elevate, rialzate pure, recentemente.

L’accelerazione nelle VACCINAZIONI aiuta il sentiment, e le aspettative di riaperture, facendo “ombra” ai problemi di J&J e AstraZeneca. OGGI partenze sotto tono per gli INDICI, da Asia con maggiori timori per i corporate bonds cinesi. Dati CINA stimolano ottimismo, EU mix, con stabili petroliferi, meglio farma, sotto tono aerei, telefonia (voci di piani alternativi Governo su rete unica), banche. YIELDS tornati al rialzo, SPREAD in rialzo. COMMODITY e METALLI meglio, sostenuto ferro, da ordinativi Cina. PETROLIO sostenuto da aspettative rialzo domanda, negletto aumento produz Usa. ORO, ARG in calo, con recupero nel finale. VOLATILITA’ Treasury al rialzo. sulle VALUTE ripresa DOLLARO da min3 settimane che ha tenuto ulteriormente. Sostenute CHF, YEN, NORDICHE, GBP, URSS, YUAN, LATAM ex ARG e BRAS. Stabili ASIA, con calo ulteriore INDIA. Stabili EST-Eu, TURK, ANGLO. Per le CRIPTO VALUTE +3/+8pc in attesa debutto Coinbase, e BITCOIN nuovo record max doll 64.000. dai CHARTS resta confermato ampio overbought di breve e resistenza per INDICI. Recupero DOLLARO, calo EURO, ORO, ARG nel previsto, con spazio correttivo ulteriore presente. Il DATO CPI USA ha pesato nel finale sugli INDICI, su YIELDS, e quindi sul DOLLARO, e spinto ORO, sostegno COMMODITY, METALLI, PETROLIO.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online