Italia markets close in 7 hours 19 minutes
  • FTSE MIB

    25.011,48
    -284,92 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    35.144,31
    +82,76 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.840,71
    +3,72 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.970,22
    +136,93 (+0,49%)
     
  • Petrolio

    71,83
    -0,08 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    31.552,50
    -796,13 (-2,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    880,29
    -35,19 (-3,84%)
     
  • Oro

    1.798,50
    -0,70 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,1784
    -0,0024 (-0,20%)
     
  • S&P 500

    4.422,30
    +10,51 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    25.001,64
    -1.190,68 (-4,55%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.061,08
    -41,51 (-1,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8542
    +0,0003 (+0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,0810
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4814
    +0,0007 (+0,05%)
     

Volatilità sul Cambio Euro Dollaro, cosà sta Succedendo sui Mercati

·2 minuto per la lettura

Continua il suo periodo di difficoltà il cambio euro dollaro, il cui denominatore viene supportato dal primo della FED Jerome Powell. Nella sua testimonianza afferma che il primato di valuta di riserva non verrà scalfito dalle altre valute. Secondo gli analisti di HSBC, si ha necessità di vedere segnali più forti circa la forza del dollaro USA nei confronti delle altre monete e che si stia comportando effettivamente in modo pro-ciclico.

Ciò che si vuole dire è che, per esempio, dopo il rapporto sui salari non agricoli il dollaro ha sofferto, a differenza di quanto è successo quando i dati ISM di giugno non sono stati eccellenti. Purtroppo, al momento, ci sono solo dichiarazioni che sostengono il dollaro, ma non delle azioni vere e proprie di politica monetaria.

Calendario Economico Cambio Euro Dollaro

Le notizie provenienti dagli USA aggrediscono il cambio euro dollaro. Le richieste di disoccupazioni totali risultano migliori rispetto all’aspettativa ed in riduzione rispetto al report precedente. Si registrano richieste per 3,241 milioni contro una stima di 3,313 milioni.

Il dato precedente era pari a 3,367 milioni. L’indice manifatturiero del NY Empire State di questo mese segna un enorme gap in positivo rispetto alle stime degli analisti. Si segnala un miglioramento della situazione economica a New York con un valore di 43, molto più alto rispetto al 18 previsto. Di contro l’indice di produzione di Filadelfia delude i mercati.

Il valore registrato è apri a 21, mentre la stima era di 28. I dati sui prezzi dei beni importati ed esportati non rispecchiano il periodo altamente inflazionistico del momento. I prezzi dei beni importati salgono dell’1%, mentre quelli delle esportazioni segnano un incremento dell’1,2%. Le stime erano in entrambi i casi dell’1,2%.

Riuscirà il Cambio Euro Dollaro a chiudere sopra 1.18?

Periodo grigio quello del cambio euro dollaro, che non riesce a riprendersi dai massimi del 24 maggio. Il fiber si trova ancora in zona di supporto a 1.1804, molto vicini alla soglia limite designata come supporto. Le pressioni dei venditori fanno presagire ad un’inversione di tendenza, ma è ancora presto per dirlo.

Il cambio si trova ancora in una zona di congestione tra 1.2325 e 1.17041. Per avere una certezza statistica sull’inversione di medio/lungo termine, si attende una rottura di 1.17041. Al momento il cambio euro dollaro può ancora rimbalzare su 1.18 e tornare a trovare il livello 1.19150.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli