Italia Markets close in 1 hr 42 mins

Volkswagen conferma target e investimenti, ma taglia dividendo

Lzp
·2 minuti per la lettura

Milano, 30 set. (askanews) - Volkswagen conferma target 2020 e investimenti ma taglia il dividendo a causa della pandemia. Durante l'Assemblea annuale degli azionisti svoltasi in modalità virtuale, il gruppo ha confermato che investirà 33 miliardi di euro in e-mobility entro il 2024 con l'obiettivo di diventare leader di mercato nei veicoli elettrici. Un altro elemento chiave sarà il nuovo sistema operativo VW.OS, che Car.Software.Org sta sviluppando e che sarà utilizzato per la prima volta nel progetto Audi Artemis. 14 miliardi di euro, invece, saranno investiti, entro il 2024, nella costruzione di competenze It e nella guida autonoma. "Sia nel 2019, sia nel 2020 abbiamo fatto significativi passi avanti per diventare un provider di mobilità elettrica e digitale di riferimento, raggiungendo traguardi importanti. La trasformazione del Gruppo non è stata frenata dal Coronavirus, ma accelerata", ha dichiarato il Ceo del gruppo Herbert Diess. Per il 2020 Volkswagen continua ad attendersi un risultato operativo positivo, considerando che consegne e ordini di settembre sono previsti in crescita rispetto al 2019 e il trend dovrebbe proseguire per il resto dell'anno. Nei primi 8 mesi del 2020 invece, le consegne nel mondo sono diminuite del 21,5%,arrivando a 5,6 (anno precedente: 7,1) milioni di veicoli. Il Gruppo ha performato meglio del mercato, con una crescita della quota di mercato globale dello 0,4% rispetto all'anno precedente, raggiungendo il 13%. La Cina, mercato principale per il Gruppo, ha visto la minor contrazione regionale delle consegne, 11,5%, alla fine di agosto. In questo mercato, per ogni cinque nuove vetture circa una è del Gruppo. Nello stesso periodo, Volkswagen ha registrato il maggior calo, pari al 30,9%, nel mercato domestico dell'Europa Occidentale, colpito più duramente dalla pandemia da COVID-19. Ciò nonostante, anche in quest'area la quota di mercato è cresciuta di 0,8 punti percentuali, arrivando al 23,7%. Alla fine del secondo trimestre la liquidità netta della Divisione Automotive è arrivata a un risultato solido di 18,7 miliardi di euro. "Tutte le previsioni a medio e lungo termine devono continuare a tener conto di notevoli incertezze, e dipenderanno dall'evoluzione della pandemia", ha detto Diess. In occasione dell'Assemblea il Consiglio di Amministrazione e il Consiglio di Sorveglianza hanno proposto una riduzione dei dividendi che saranno pari a 4,80 euro per azione ordinaria e 4,86 euro per azione privilegiata. In origine Volkswagen aveva annunciato un dividendo di 6,50 euro per azione ordinaria e 6,56 euro per azione privilegiata. I rimanenti utili netti non distribuiti, pari a 855 milioni di euro, saranno riportati nell'esercizio del prossimo anno. "La decisione non si basa su una mancanza di solidità finanziaria del Gruppo. Il dividendo proposto originariamente teneva conto dei buoni risultati dell'anno finanziario 2019. La nuova proposta considera l'enorme impatto che la pandemia ha avuto e continua ad avere sulla nostra Azienda", ha dichiarato Diess.