Italia Markets close in 1 hr 26 mins

Volkswagen: multa da un miliardo in Germania per dieselgate

AUSTRALIA-VW-AUTO-DIESELGATE

La procura di Stato di Braunschweig ha inflitto a Volkswagen una multa da oltre 1 miliardo di euro, dopo che il pubblico ministero ha scoperto che la societa' ha violato i suoi doveri di monitoraggio delle emissioni nocive.

"Volkswagen accetta la multa e riconosce le proprie responsabilità" sulla vicenda dieselgate. Lo ha fatto sapere la stessa Volkswagen AG con una nota. La casa automobilistica ha anche dichiarato di non avere intenzione di appellarsi al pubblico ministero di Braunschweig.

Volkswagen ha ammesso nel 2015 di aver utilizzato un software in grado di distorcere i risultati dei test di emissione, nascondendo il livello reale di inquinamento con gli ossidi di azoto (NOx), che aumentano il rischio di malattie respiratorie e cardiovascolari.

La casa automobilistica ha ammesso di aver installato questi software su 11 milioni di veicoli in tutto il mondo. Le auto così equipaggiate sono rimaste entro i limiti posti dalla legge sulle emissioni di sostanze pericolose, come gli ossidi di azoto, durante le prove di laboratorio, ma hanno superato questi limiti di 40 volte nella guida su strada.

Se il pagamento della multa "pone fine alla procedura amministrativa contro Volkswagen", gli attuali ed ex alti funzionari del gruppo rimangono oggetto di indagini in Germania e negli Stati Uniti. Diversi pubblici ministeri tedeschi hanno aperto indagini per frode, manipolazione del mercato azionario o pubblicità ingannevole per alcuni manager e dipendenti di Volkswagen e dei suoi marchi Audi e Porsche, ma anche Daimler e il fornitore Bosch.

Martedì la procura di Monaco ha annunciato che l'amministratore delegato di Audi Rupert Stadler era ora sotto inchiesta per lo scandalo. L'ex direttore generale VW Martin Winterkorn e il suo successore Martin Müller, nonché l'attuale capo del Supervisory Board del gruppo VW Hans Dieter Pötsch, e l'attuale presidente VW Herbert Diess sono anche presi di mira da indagini.

Negli Stati Uniti, dove Volkswagen si è dichiarata colpevole di frode e ostacolo alla giustizia, 8 ex dirigenti del gruppo sono stati indagati, incluso il signor Winterkorn, accusato di "frode" e "cospirazione". Anche un dirigente dell'Audi è stato indagato e, tra queste 9 persone, due ingegneri sono già stati condannati.