Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.792,63
    +530,73 (+1,70%)
     
  • Nasdaq

    11.444,38
    +89,76 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0675
    +0,0113 (+1,07%)
     
  • BTC-EUR

    28.188,18
    -167,62 (-0,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    675,29
    +0,42 (+0,06%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.951,82
    +50,46 (+1,29%)
     

Volvo, domanda solida e utili sopra attese in trim1 nonostante carenza di chip

Logo Volvo presso l'impianto Volvo Trucks di Kaluga, in Russia

STOCCOLMA (Reuters) - La casa automobilistica Volvo Cars ha detto che la domanda è rimasta forte e che i problemi relativi alle forniture di semiconduttori stanno gradualmente migliorando, dopo aver pubblicato utili sopra le attese.

Una carenza globale di semiconduttori ha costretto la casa automobilistica con sede a Göteborg e le rivali di tutto il mondo a ridurre la produzione di veicoli, nonostante la solida domanda da parte dei potenziali acquirenti di auto.

Come per molte aziende la guerra in Ucraina ha portato a costi più elevati di materie prime, energia e trasporti anche per Volvo, che sta cercando di mitigare gli effetti adeguando i prezzi.

"Finora questi aumenti di prezzo sono stati applicati e non hanno affatto smorzato la domanda", ha detto a Reuters Bjorn Annwall, Cfo dell'azienda.

Volvo ha reso noto che l'aumento dei costi ha avuto un impatto limitato nel primo trimestre, avrà un impatto parziale nel secondo trimestre e gli effetti si vedranno in maniera completa nella seconda metà dell'anno.

La società ha sospeso a febbraio tutte le vendite, l'assistenza e la produzione in Russia, che lo scorso anno ha costituito circa il 3% delle vendite nette del gruppo.

(Tradotto da Michela Piersimoni, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli