Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.798,20
    +750,44 (+2,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

A Wall Street è l'ora della stagione utili: al via oggi con le banche Usa

·1 minuto per la lettura

La stagione degli utili comincia oggi con le trimestrali delle principali banche statunitensi. Citigroup, JP Morgan e Wells Fargo saranno tra le prime a pubblicare i loro conti oggi. "Pensiamo che la crescita degli utili sarà forte e migliore del previsto, nella maggior parte dei settori - e un antidoto necessario alla recente volatilità del mercato. Ci attendiamo una crescita degli utili di oltre il 20% negli Stati Uniti rispetto all'anno scorso e del 50% in Europa, guidata da un'impennata del 200% nel Regno Unito. La crescita sarà guidata da settori ciclici come le materie prime e gli industriali. Semmai, queste previsioni di guadagno potrebbero essere troppo basse. La crescita economica sta accelerando e abbiamo visto una certa stabilizzazione delle pressioni sui costi aziendali", afferma Ben Laidler, Global markets strategist di eToro, commentando l'imminente avvio della stagione degli utili Usa. Laidler sottolinea inoltre che i risultati delle banche statunitensi potranno sembrare disordinati, ma le tendenze di fondo sono destinate ad essere forti, sostenendo la recente sovraperformance dei prezzi delle azioni. JP Morgan e Citibank vedranno probabilmente un calo degli utili, mentre Bank of America e Wells Fargo vedranno grandi aumenti. "Questo riflette - prosegue l'esperto - le diverse velocità di inversione delle perdite sui prestiti e le presenze nei mercati dei capitali in espansione. Più importante sarà invece l'evidenza comune di un rafforzamento della crescita dei prestiti e di una maggiore redditività, con economie in ripresa e rendimenti obbligazionari in aumento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli