Italia markets open in 8 hours 22 minutes
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2101
    -0,0068 (-0,56%)
     
  • BTC-EUR

    25.132,23
    -1.721,75 (-6,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,55
    -24,37 (-3,81%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Wall Street apre con segno meno, Nasdaq giù sotto il peso dei tecnologici

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Wall Street apre la seduta di oggi sotto la parità. In avvio l'indice Dow Jones è poco mosso con un -0,10%, l'S&P500 scivola dello 0,44% mentre il Nasdaq arretra dell'1,2%. I mercati guardano alle elezioni senatoriali in Georgia, che determinerà l'equilibrio politico nel Congresso degli Stati Uniti. I Democratici hanno vinto il primo seggio in gioco per il Senato Usa e sono avvantaggiati per il secondo, così da prendere di fatto il controllo della camera alta del Congresso americano, facilitando l'attuazione dei piani del futuro presidente Joe Biden. Secondo i risultati preliminari, il candidato democratico Raphael Warnock ha vinto contro il rappresentante repubblicano Kelly Loeffler, mentre l'altro democratico, Jon Ossoff, starebbe registrando un lieve vantaggio sul repubblicano David Perdue. A pesare però sul comparto tecnologico è il timore che Biden possa eliminare i tagli fiscali introdotti dall'amministrazione Trump e attuare una regolamentazione più severa, in particolare nei confronti dei giganti americani della tecnologia. Dal fronte macro intanto è giunto il sondaggio ADP, secondo cui a dicembre l'economia degli Stati Uniti ha perso 123.000 posti di lavoro nel settore privato. Deluse le attese degli analisti che si aspettavano la creazione di 88.000 nuovi posti di lavoro nel mese, dopo che a novembre erano stati creati 304.000 posti. Si tratta del primo segno meno dallo scorso maggio, quando l'economia americana stava uscendo dal lockdown primaverile. Il rapporto ADP è stato diffuso in attesa del report occupazionale Usa di dicembre, che sarà pubblicato dopodomani, venerdì 8 gennaio. Nel corso del pomeriggio giungeranno gli ordini industriali e i dati sulle scorte di greggio. In serata, infine, verranno pubblicati i verbali dell'ultima riunione della Fed.