Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.761,14
    -272,53 (-0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.105,28
    +65,60 (+0,47%)
     
  • Nikkei 225

    29.018,33
    -272,68 (-0,93%)
     
  • EUR/USD

    1,1899
    -0,0101 (-0,84%)
     
  • BTC-EUR

    32.237,97
    -477,88 (-1,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    950,22
    -19,65 (-2,03%)
     
  • HANG SENG

    28.558,59
    +121,75 (+0,43%)
     
  • S&P 500

    4.212,25
    -11,45 (-0,27%)
     

Wall Street apre poco mossa, i titoli tecnologici provano il rimbalzo

·2 minuto per la lettura
Wall Street apre poco mossa, i titoli tecnologici provano il rimbalzo
Wall Street apre poco mossa, i titoli tecnologici provano il rimbalzo

Occhi puntati sui media dopo l’indiscrezione sulla trattativa di Amazon per acquistare Mgm. AT&T in ribasso il giorno dopo l’annuncio della fusione tra Warner e Discovery

Wall Street si riprende dai timori legati all’inflazione e apre in positivo, anche se senza slanci. Sotto la spinta dei titoli tecnologici, il Nasdaq ha iniziato le contrattazioni in rialzo dello 0,1%. Dow Jones e S&P 500 hanno cominciato in crescita ma ancorati alla parità. Continua a salire il rendimento dei Treasury a dieci anni, ora all’1,64%. Il Bitcoin è stabile a 43.700 dollari, ma ancora lontano dai massimi. Il petrolio Wti sale dello 0,48% a 66,59 biglietti verdi al barile.

OCCHI PUNTATI SUI MEDIA

Anche oggi gli occhi di molti investitori di Wall Street sono puntati sul settore dei media. Dopo l’indiscrezione secondo cui Amazon avrebbe offerto 9 miliardi di euro per l’acquisizione della casa di produzione di film Metro-Goldwyn-Mayer, il titolo della società di Jeff Bezos guadagna lo 0,6% al Nasdaq. Il giorno dopo l’annuncio della fusione tra WarnerMedia e Discovery, AT&T, che detiene la proprietà della realtà cinematografica, perde addirittura il 7%.

LA RISCOSSA DEI TECH

Sotto pressione dall’inizio di maggio per il timore di un processo inflazionistico, provano oggi il rimbalzo i titoli tecnologici. Netflix guadagna lo 0,1%, Apple e Alphabet crescono dello 0,5%. Fatica invece Facebook, in ribasso dello 0,3%. Continua a salire invece il settore bancario, uno dei pochi a beneficiare dell’aumento dei tassi d’interesse, dato che le banche guadagnano di più su prestiti e mutui. Secondo i dati riportati da Bank of America, nel corso del 2021 sono stati investiti nel comparto finanziario circa 32 milioni di dollari, cifra che è già record annuale dopo neanche cinque mesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli