A Wall Street c’è voglia di rimbalzo

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
JNJ100,200,02
^DJI16.504,16-10,21
AAPL529,14-2,5590

La nuova settimana dovrebbe partire nel segno degli acquisti per la piazza azionaria americana che si candida ad un avvio in salita. Questo è quanto viene anticipato dai futures sui principali indici che vedono il contratto sull’S&P500 avanzare dello 0,32%, seguito da quello sul Nasdaq100 che si apprezza dello 0,24%. I futures non hanno dato vita a particolari reazioni dopo la diffusione dell’unico dato macro di rilievo di oggi, rappresentato dall’indice New York Empire State Manufacturing. Nel mese di dicembre l’indicatore che misura l’andamento dell’attività manifatturiera nell’area di New York si è attestato a -8,1 punti, in flessione rispetto alla lettura precedente che è stata rivista al rialzo da -8 a -5,2 punti. Il dato ha deluso le attese degli analisti che si erano preparati ad un recupero decisamente più marcato a -1 punti. L’attenzione nel frattempo continua a rimanere alta sul fiscal cliff, dopo che il presidente della Camera ha accettato di aumentare la tassazione sui ricchi, ma a quanto pare il presidente Obama avrebbe rifiutato questa offerta. Un accordo dunque appare ancora lontano, anche se pare che ci si stia avviando verso qualcosa di più concreto dopo qualche passo in avanti. Tra i vari titoli da seguire ancora Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) che è reduce da una serie di pesanti cali in Borsa e anche oggi il titolo potrebbe perdere terreno dopo che Citigroup ha rivisto al ribasso il rating da “buy” a “neutral”, riducendo il prezzo obiettivo da 675 a 575 dollari. Gli analisti hanno segnalato alcuni problemi per le vendite dell’iPhone e sono più cauti anche su quelle dell’iPad, visto che da un’indagine è emerso che stanno guadagnando sempre più quote di mercato i tablet che costano meno di 300 dollari.

, Nel paniere del Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) da seguire Johnson & Johnson (NYSE: JNJ - notizie) sulla scia delle indicazioni del settimanale Barron’s, secondo cui il titolo potrebbe mettere a segno un rialzo comrpeso tra il 15% e il 20% nel 2013. Infine, è da segnalare l’apprezzamento del dollaro nei confronti dell’euro che dopo aver guadagnato nettamente posizioni nel corso della notte, ha cambiato direzione di marcia e ora si trova poco sopra quota 1,35 nei confronti del biglietto verde.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.762,90 0,79% 16:29 CEST
Eurostoxx 50 3.179,86 0,62% 16:13 CEST
Ftse 100 6.666,30 0,23% 16:12 CEST
Dax 9.550,43 0,52% 16:13 CEST
Dow Jones 16.505,08 0,06% 16:29 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati