Wall Street a caccia del rimbalzo dopo il tonfo della vigilia

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
NVDA18,870,16
ASIYF0,00
^DJI16.514,37+65,12
IT68,400,90

Il mercato azionario americano è atteso quest’oggi ad un’importante prova dopo il netto calo della vigilia seguito alla conferema di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti. Gli investitori hanno reagito negativamente all’esito dell’election day, preoccupati soprattutto dalla pesante questione del fiscal cliff che dovrà essere affrontata e risolta quanto prima. Intanto i futures sui principali indici sono a caccia di un timido rimbalzo, con il contratto sull’S&p500 che sale dello 0,28%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che avanza dello 0,3%. Dal fronte macro sono arrivate indicazioni positive con le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che nell’ultima settimana sono scese a 355mila unità rispetto alle 363mila precedenti, mentre le stime erano per un rialzo a 370mila unità. Buone notizie anche dal deficit della bilancia commerciale che a settembre è calato a 41,55 miliardi di dollari, mentre le previsioni erano per un allargamento a 45 miliardi. Tra i vari titoli da seguire Jp Morgan che ha reso noto di avere ottenuto dalla Fed il via libera per riavviare il suo piano di acquisto di azioni proprie. La banca potrà acquistare proprio titoli fino a 3 miliardi di dollari nel primo trimestre del prossimo anno. Da seguire il comparto high-tech dopo che Gartner (NYSE: IT - notizie) ha fatto sapere che le vendite di personal computers in Europa occidentale hanno raggiunto quota 13,6 milioni di unità nel terzo trimestre, in flessione del 15,4% rispetto allo stesso periodo delo scorso anno. Da segnalare che Hewlett-Packard ha continuato a perdere quote di mercato, scendendo dal 21% al 19,3%, pur mantenendo la sua posizione di leadership, seguito in seconda e terza posizione rispettivamente da Acer (Other OTC: ASIYF.PK - notizie) e Asus.

, Tra i titoli del Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) i riflettori saranno puntati su McDonald’s che per la prima volta da quasi 10 anni ha registrato una flessione delle vendite. un evento che non accaeva da marzo 2003. Il gruppo ha reso noto che ad ottobre le vendite nei punti vendita aperti da almeno un anno hanno riportato una contrazione dell‘1,8%, mentre le stime degli analisti erano per un calo più contenuto dell‘1,1%. Negli Stati Uniti e in Europa, si è avuta una contrazione del 2,2%, mentre nell’area Asia-Africa-Medio Oriente si è avuta una flessione del 2,4%. In serata, dopo la chiusura dei listini saranno diffusi i risultati degli ultimi tre mesi di Groupon, con un eps atteso di 0,04 dollari, insieme ai conti di Nvidia Corporation (NasdaqGS: NVDA - notizie) e di Walt Disney, per i quali si prevede un utile per azione rispettivamente di 0,3 e di 0,68 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.935,34 +1,49% 22 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.199,69 +1,39% 22 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.681,76 0,85% 22 apr 17:35 CEST
Dax 9.600,09 +2,02% 22 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.514,37 0,40% 22 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST