Italia Markets open in 7 hrs 59 mins

Wall Street cauta alla vigilia del voto di metà mandato

Davide Pantaleo
 

Dopo la flessione di venerdì scorso, la prudenza continua a dominare la scena sulla piazza azionaria americana. Anche per oggi si prevede un avvio contrastato, stando quanto anticipato dai futures sui principali indici che vedono il contratto sull'S&P500 in rialzo dello 0,08%, seguito da quello sul Nasdaq100 che scende dello 0,14%.

Il mercato attende di conoscere alcuni dati macro che saranno diffusi dopo l'avvio delle contrattazioni. Si tratta del dato finale dell’indice PMI servizi, relativo cioè al settore non manifatturiero, che ad ottobre dovrebbe confermare la lettura preliminare a 54,7 punti, in rialzo rispetto ai 53,5 punti della versione definitiva di settembre. Per l’indice ISM servizi di ottobre si prevede un calo da 61,6 a 60 punti.
Da seguire un discorso di John Williams, presidente della Fed di New York.

L'attenzione degli investitori è già rivolta all'appuntamento di domani, quando si terranno le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti. Stando ai sondaggi i repubblicani dovrebbero mantenere il controllo al Senato, mentre la maggioranza alla Camera dovrebbe passare nelle mani dei democratici.

Intanto sul fronte valutario il dollaro è poco mosso contro lo yen e oscilla intorno ad area 113,25, mentre il biglietto verde prova a spingersi in avanti rispetto all'euro con il cross che scende a 1,1370.
Poco mosso il petrolio che viaggia poco sopra i valori del close di venerdì scorso in area 63,3 dollari al barile, mentre l'oro perde terreno in direzione dei 1.228 dollari l'oncia.

Tra i vari titoli da seguire Loews Corporation (NYSE: L - notizie) che ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto in rialzo da 157 a 278 milioni di dollari, con un risultato per azione di 0,88 dollari, al di sotto dei 98 cents attesi, mentre i ricavi sono aumentati del 2,6% a 3,61 miliardi di dollari.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

Sotto la lente Chevron (Euronext: CHTEX.NX - notizie) dopo che Credit Suisse (IOB: 0QP5.IL - notizie) ha migliorato il rating da "neutral" ad "outperform", con un prezzo obiettivo a 138 dollari. I colleghi di UBS (Londra: 0QNR.L - notizie) hanno invece bocciato Viacom (Francoforte: A0HM1Q - notizie) , con un cambio di strategia da "buy" a "neutral" e un target price a 34 dollari.

Buone notizie per Starbucks (Hannover: SRB.HA - notizie) visto che Mizuho ha alzato il giudizio sul titolo da "neutral" a "buy", con un fair value che sale da 56 a 75 dollari.

Uno sguardo a Spotify che da questo trimestre avvierà un piano di buy-back fino a 1 miliardo di dollari, da concludere entro il 21 aprile 2021.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online