Italia Markets closed

Wall Street chiude contrastata, Boeing porta Djia a nuovi massimi

A24/Zap

New York, 11 nov. (askanews) - Wall Street chiude contrastata, con il Djia che tocca nuovi massimi grazie ai guadagni messi a segno da Boeing, sui rinnovati timori provenienti dal fronte commerciale dopo che il presidente statunitense, Donald Trump, ha smorzato gli entusiasmi per un imminente accordo sui dazi con la Cina.

Durante il weekend, Trump ha detto che i negoziati con la Cina procedono "molto bene" ma che le notizie circolate la scorsa settimana sulla cancellazione reciproca dei dazi come parte della 'fase uno' dell'accordo "non sono corrette".

Boeing ha aiutato l'indice delle 30 blu-chip a chiudere sui nuovi massimi dopo che il colosso aerospaziale ha annunciato che prevede di far ripartire le consegne del 737 Max il prossimo mese e di far tornare a volare l'aereo per gennaio. Il 737 Max è a terra dalla metà di marzo, dopo i due incidenti in cui sono morte 346 persone.

La scorsa settimana, un rally aveva spinto i listini americani su nuovi massimi sulla scia di una stagione delle trimestrali migliore delle attese e grazie all'ottimismo proveniente dal fronte commerciale.

L'attenzione dei mercati era anche rivolta agli scontri a Hong Kong, dopo che la polizia ha sparato colpi di arma da fuoco contro i manifestanti e le manifestazioni in tutta la città hanno costretto le scuole e gli uffici a chiudere. I volumi di scambi su Wall Street sono stati però ridotti per il Veterans Day; il mercato dei Treasury, infatti, è rimasto chiuso e non è nemmeno stato pubblicato alcun dato macroeconomico. Il Dow Jones ha guadagnato 10,25 punti, lo 0,04%, a quota 27.691,49 punti. L'S&P 500 ha perso 6,07 punti, lo 0,20%, a 3.087,01 punti e il Nasdaq ha chiuso in ribasso di 11,04 punti, lo 0,13%, a 8.464,28 punti.

Il petrolio a dicembre quotato a New York ha terminato in ribasso di 0,38 dollari a 56,86 dollari al barile.