Italia markets closed

Wall Street chiude contrastata, pesano nuove tensione Usa-Cina

A24/Zap

New York, 22 mag. (askanews) - Wall Street ha chiuso intorno ma ha messo a segno dei sostanziosi rialzi su base settimanale. Il Dj ha aggiunto circa il 3% da inizio settimana, l'S&P 500 il 2,9% e il Nasdaq il 3,2%.

A sostenere gli indici e' l'ottimismo per il prossimo recupero dell'economia alla luce dell'allentamento delle misure restrittive introdotte per limitare la diffusione del coronavirus in vari Paesi.

Ma oggi hanno pesato le nuove tensioni tra Stati Uniti e Cina. Dopo le accuse lanciate sulla gestione della pandemia, il presidente Donald Trump ha minacciato di reagire in modo "molto forte" se Pechino dovesse imporre una nuova legislazione sulla sicurezza nazionale su Hong Kong che di fatto limita le libertà civili nell'ex colonia britannica.

A mettere ulteriormente sotto pressione i listini e' stato anche il calo del prezzo del petrolio, che ha risentito della mancata fissazione da parte di Pechino di target economici per il 2020 - cosa che non accadeva da anni - a causa dell'incertezza provocata dal Covid-19. Il contratto Wti a luglio ha perso 0,67 dollari, il 2%, a 33,25 dollari al barile.

Il Djia ha ceduto 8,96 punti, lo 0,04%, a quota 24.465,16. L'S&P 500 ha guadagnato 6,94 punti, lo 0,24%, a quota 2.955,45. Mentre il Nasdaq ha allungato di 39,71 punti, lo 0,43%, a quota 9.324,59.