Wall Street chiude in leggero rialzo, bene Boeing, crolla Disney

Dopo le forti perdite delle scorse sedute i principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in leggero rialzo. Il Dow Jones ha guadagnao lo 0,1%, l' S&P 500 lo 0,2% e il Nasdaq Composite lo 0,3%. Durante l'intera settimana il Dow Jones ha perso il 2,1%, l'S&P 500 il 2,4% e il Nasdaq Composite il 2,6%.
La seduta è stata volatile. Gli investitori continuano ad essere preoccupati a causa dell'incombente "fiscal cliff". Nella sua prima apparizione pubblica dalla rielezione Barack Obama ha esortato oggi il Congresso a trovare un accordo, avvertendo che in caso contrario le tasse saliranno dal primo gennaio per tutti e ciò sarebbe un danno per l'economia.  A sostenere Wall Street è stato il positivo indice Michigan. L'indicatore della fiducia dei consumatori statunitensi è salito a novembre ai massimi livelli dal luglio del 2007.
Boeing ha guadagnato il 3,2%. Il leader mondiale dell'industria aeronautica ha annunciato di aver ricevuto quest'anno, finora, ordini per più di 1.000 aerei.
Dopo le forti perdite delle scorse sedute Apple ha guadagnato l'1,7%. UBS ha confermato oggi il suo rating di "Buy" sul titolo con un target price a $780. La banca d'affari svizzera crede che dopo un indebolimento il margine lordo dell'impresa della mela tornerà probabilmente al di sopra del 40%.
Walt Disney
ha perso il 6%. La crescita dei ricavi dell'impresa di Topolino ha rallentato lo scorso trimestre ed è stata inferiore alle previsioni degli analisti.
Exxon Mobil ha guadagnato lo 0,2%. Il prezzo del petrolio ha guadagnato oggi a New York l'1,2%.
Groupon
ha perso il 29,6%. Il sito specializzato nell'offerta di sconti e promozioni ha registrato nel terzo trimestre un aumento dei ricavi inferiore alle sue stesse attese.
J.C. Penney ha perso il 4,8%. La catena di grandi magazzini ha registrato lo scorso trimestre una perdita superiore alle previsioni degli analisti.
Kayak ha guadagnato il 27,8%. Il sito specializzato nella comparazione di prezzi turistici online ha annunciato che verrà acquisito da Priceline.com per $1,8 miliardi.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito