Italia markets closed

Wall Street chiude in ribasso, Djia scivola sotto quota 29.000

A24/Zap

New York, 21 feb. (askanews) - Wall Street ha chiuso in ribasso per il secondo giorno di fila, a causa dei timori legati alla diffusione del coronavirus dalla Cina e i suoi possibili impatti sull'economia mondiale e dopo un contrazione a sorpresa dell'attività nel settore dei servizi Usa a febbraio.

Sebbene diverse aziende abbiano già avvertito che l'epidemia avrà un impatto negativo sui conti futuri, il consigliere economico della Casa Bianca, Larry Kudlow, ha ribadito oggi che la diffusione del virus non dovrebbe penalizzare l'economia Usa in "alcun modo significativo".

L'attività nel settore servizi statunitense è crollata a 49,4 punti dai 53,4 punti della lettura definitiva di gennaio e a fronte di attese per 53,0 punti. Mentre quella nel settore manifatturiero è scivolata a 50,8 punti dai 51,9 punti di gennaio e contro attese per un dato a 51,5. Un livello superiore ai 50 punti indica un'espansione della congiuntura mentre un livello inferiore indica una contrazione.(Segue)