Italia markets open in 16 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • EUR/USD

    1,1867
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    10.785,33
    +1.455,92 (+15,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,58
    +11,69 (+4,77%)
     
  • HANG SENG

    24.787,01
    +32,59 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Wall Street chiude settimana migliore da agosto, nonostante #TrumpHasCovid. Si scommette su piano stimoli Usa

Laura Naka Antonelli
·3 minuti per la lettura

Wall Street positiva, complice il tweet di Drew Hammill, numero due dello staff della speaker della Camera Usa, Nancy Pelosi, che ha alimentato le speranze sull'arrivo di un piano di stimoli anti-COVID-19 prima dell'Election Day. Gli indici azionari salgono per la terza sessione consecutiva: il Dow Jones avanza di quasi 140 punti (+0,49%), a 28,558 punti circa; lo S&P sale dello 0,55% a 3.466 punti; il Nasdaq fa +0,66% a 11.497 punti. Il trend della borsa Usa, a poche settimane dalle elezioni presidenziali Usa del prossimo 3 novembre, si conferma positivo su base settimanale. Il Dow Jones e lo S&P 500 hanno guadagnato rispettivamente del 2,7% e del 2,9%, mentre il Nasdaq ha incassato più del 3%. Su base settimanale, è la performance migliore dal mese di agosto. Focus sulle operazioni di M&A, dopo le indiscrezioni del Wall Street Journal, secondo cui il colosso dei chip AMD (Advanced Micro Devices) sarebbe prossimo ad acquistare il rivale produttore di chip Xilinx per un valore di $30 miliardi. Un accordo potrebbe essere siglato la prossima settimana, ma non vi è alcuna garanzia di successo delle trattative. AMD ha una capitalizzazione di mercato superiore ai $100 miliardi, grazie al balzo del titolo, che quest'anno è stato pari a +89%, sulla scia del boom della domanda di PC, in tempi di pandemia COVID-19, che ha scatenato il balzo anche della domanda di semiconduttori. Tornando alle trattative sul piano di stimoli economici Usa, Hammill ha pubblicato su Twitter un post in cui sottolinea che Pelosi e il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin hanno parlato per 40 minuti, all'inizio della giornata. La conversazione, ha precisato, "si è focalizzata sul capire se ci sia una qualsiasi prospettiva di un accordo imminente su una proposta di legge completa". Il riferimento è all'accordo sul piano di stimoli economici anti-COVID a favore delle famiglie e aziende americane che non è stato ancora raggiunto, e che gli States attendono da settimane. Il tweet è stato pubblicato dopo che Nancy Pelosi ha sottolineato che non appoggerà un qualsiasi aiuto alle compagnie aeree senza che ci sia un piano di stimoli più completo. Dal canto suo, Donald Trump - che qualche giorno fa aveva detto di aver dato istruzioni ai suoi di non proseguire le trattative con i Democratici, rimandando tutto al post elezioni presidenziali Usa- aveva detto in un'intervista alla Fox Business di ieri che il governo e i democratici stavano "iniziando ad avviare trattative molto produttive". #TrumpHasCovid è stato il grande protagonista di questa settimana: dopo essere stato ricoverato venerdì scorso al Walter Reed Medical Center lo scorso venerdì, a seguito della positività al test del coronavirus ed essere stato dimesso lunedì, il presidente americano ha detto di tutto e di più. Tra le sue ultime uscite, quella con cui ha detto che non parteciperà al dibattito presidenziale del prossimo giovedì, 15 ottobre, in quanto il dibattito sarà virtuale. Trump sostiene di non essere contagioso. Così Carl Icahn, l'investitore miliardario e presidente di Icahn Enterprises ha commentato nel corso dell'evento Monitor Active-Passive Investor Summit, ha commentato intanto nella serata di ieri il trend dei titoli azionari a Wall Street: "Guardando ai prezzi delle azioni, credo che alcune siano alte in modo ridicolo, ma andare short su di esse si rivelerebbe una operazione molto, molto costosa. Molti di questi titoli che voi credete siano eccessivamente prezzati continuano a salire. Di conseguenza, credo che ciò dipenda dal piano di stimoli", su cui gli investitori continuano a scommettere. Tra i titoli, focus su GE dopo il commento degli analisti di Goldman Sachs, che ritengono che il titolo abbia un margine di rialzo di ben il 50%.