Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.154,20
    -34,18 (-0,11%)
     
  • Nasdaq

    13.504,26
    +47,01 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • EUR/USD

    1,2143
    +0,0028 (+0,23%)
     
  • BTC-EUR

    26.108,15
    -2.742,51 (-9,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    627,97
    -51,94 (-7,64%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    3.850,18
    -1,67 (-0,04%)
     

Wall Street: chiusura record per Dow Jones (oltre quota 30.000), S&P 500 e Russell 2000

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Il Dow Jones, lo S&P 500 e il Russell 2000 hanno terminato la sessione della vigilia a nuovi valori di chiusura record. In particolare, il listino dei titoli industriali ha testato e superato la soglia dei 30.000 punti per la prima volta in assoluto, chiudendo in rialzo di 454,97 punti (+1,54%), a 30046,24 punti. Lo S&P 500 ha chiuso con un balzo di 57,84 punti (+1,62%), a 3.635,42, riportando la migliore seduta delle ultime tre, mentre l'indice delle small cap Russell 2000 Index ha segnato un rally dell'1,94%, a 1.853,53 (+35,23 punti). Il Nasdaq ha chiuso in rialzo di 156,15 points (+1.31%) a 12036,78 punti. Gli investitori hanno accolto con ottimismo l'inizio della transizione dall'amministrazione di Donald Trump a quella del presidente neo-eletto Joe Biden. La conferma della notizia è arrivata da Emily Murphy, responsabile del General Services Administration -agenzia che certifica il risultato delle elezioni presidenziali -, che ha riferito a Biden che l'amministrazione Trump si sta muovendo per rendere disponibili al prossimo governo le risorse federali. Anche Trump ha confermato la notizia, sebbene non abbia ancora ammesso in via ufficiale la sconfitta alle elezioni presidenziali del 3 novembre scorso. Altro importante grande mover è stata l'altra grande notizia arrivata nelle ultime ore: Biden ha scelto al timone del dipartimento del Tesoro Usa l'ex presidente della Federal Reserve, Janet Yellen. Il mercato approva, visto che Yellen è considerata pro-mercati, considerando che ha guidato la Fed in un lungo periodo di espansione economica, caratterizzato da tassi di interesse ultra-bassi. Di conseguenza, Yellen dovrebbe anche promuovere, secondo tanti, il lancio di ulteriori stimoli fiscali anti-Covid.