Wall Street continua a stupire

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
DWD.DE21,480,02
F16,000,07
HPQ31,930,56
MO38,450,09
C48,220,04

Lo S&P500 ha terminato oggi le contrattazioni a 1.472,12 punti, soltanto nel periodo che va dal 18 aprile al 28 dicembre 2007 l’indice principale della Borsa statunitense aveva chiuso su valori superiori.

Diversi titoli si trovano oggi in prossimità dei loro massimi storici, sembra un’incongruenza se confrontato con la situazione economica, tutto il mondo parla di crisi e le Borse americane sono vicine ai massimi storici? Certo dopo anni che i tassi sono a zero e nella quasi certezza che lo resteranno ancora per un periodo relativamente lungo, ciò non dovrebbe stupire, ma allora dobbiamo chiederci se davvero stiamo uscendo in maniera definitiva dal periodo più buio e se si tratta solo della spaventosa quantità di liquidità immessa sul mercato in questi ultimi anni.

A tal proposito è di poco fa la notizia della nomina del nuovo segretario al tesoro Usa, si tratta di Jacob Lew, ex capo dello staff della Casa Bianca, una lunga militanza con incarichi di prestigio nell’Amministrazione Clinton, poi a Citigroup (NYSE: C - notizie) (con qualche ombra per la verità), quindi di nuovo nel settore pubblico richiamato dal Presidente Obama.

Finisce così l’era Geithner, esperto in crisi finanziarie ed inizia quella di Lew, a detta di tutti esperto in ambito fiscale, tutto normale? Un avvicendamento necessario? Un ricambio nel segno della continuità? Mi limito ad uno “speriamo”.

In giornata sono stati resi noti i soliti dati macro del giovedì che riguardano il mercato del lavoro che non hanno portato alcuna novità. Importanti novità sul versante valutario, il dollaro oggi si è fortemente apprezzato nei confronti dello yen (arrivato a 88,76) e deprezzato rispetto all’euro (ritornato a 1,325), ovviamente ciò ha fortemente contribuito ad indirizzare la giornata borsistica in una certa direzione.

, La seduta a Wall Street ha visto prevalere le vendite per le prime due ore di contrattazione, poi il vento è cambiato e sono arrivati solo “Buy”, quindi chiusura sul massimo di giornata con diversi comparti che si sono messi in luce.

Molto bene i titoli bancari, ma ha dato segni di risveglio anche il comparto petrolifero (stiamo tornando verso i 94 dollari per barile), ed anche questa è una notizia non di poco conto.

Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) (+0,60%) torna, almeno oggi, a guidare i rialzi il titolo che lo scorso anno ha messo a segno un rialzo a tripla cifra, mi riferisco a Bank of America (+3,06%) che ha preceduto Hewlett Packard (NYSE: HPQ - notizie) (+2,71%) di nuovo sotto i riflettori in questo inizio di anno, quindi Intel (+1,63%).

Freccia rossa per Alcoa (-1,21%), Microsoft (NasdaqGS: MSFT - notizie) (-0,90%) unico titolo con Unitedhealth al momento con una performance negativa da inizio anno, e Du Pont (-0,52%).

S&P500 (+0,76%) un altro titolo bancario in vetta ai rialzi, si tratta di Morgan Stanley (Xetra: 885836 - notizie) (+3,67%), bene anche Ford (NYSE: F - notizie) (+2,67%) ed Altria Group (NYSE: MO - notizie) (+2,51%).

Sul fondo della classifica il biotecnologico Amgen (-0,97%), poi Mastercard (-0,89%) e Accenture (-0,87%).

Nasdaq (+0,51%) buon inizio d’anno per Baidu (+5,97%) la cui performance YTD è già arrivata alla doppia cifra (+10,25%), nulla in confronto a Celgene (+3,40%) il cui 2013, al momento, risulta esplosivo, sette sedute, sette rialzi, sette prezzi di chiusura superiori a quelli di apertura ed un rialzo del 21,68%, continuando così … Torna a farsi vivo, infine, Randgold Resources (+2,64%) che finora aveva sofferto sulle previsioni di una diminuzione del prezzo del metallo giallo.

Monster Beverage (-3,12%), Vertex Pharma (-3,01%) e Fastenal (-2,21%) i titoli che hanno fatto segnale i ribassi più marcati.

, Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.613,30 0,37% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.155,81 0,53% 17:50 CEST
Ftse 100 6.625,25 0,62% 17:35 CEST
Dax 9.409,71 0,99% 17:45 CEST
Dow Jones 16.408,54 0,10% 22:31 CEST
Nikkei 225 14.417,53 0,00%  

Ultime notizie dai mercati