Italia markets open in 8 hours 43 minutes
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,94 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,38 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    29.518,34
    +160,52 (+0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,2140
    -0,0028 (-0,23%)
     
  • BTC-EUR

    46.121,49
    -2.135,49 (-4,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.484,90
    -76,40 (-4,89%)
     
  • HANG SENG

    28.595,66
    -14,99 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     

Wall Street debole in avvio: occhio al dato sulle nuove richieste sussidi, vicini livelli pre-covid

Redazione Finanza
·1 minuto per la lettura

Partenza in calo per Wall Street. Nei primi minuti di scambi il Dow Jones indietreggia dello 0,34% a 34.023,08 punti, mentre l'indice S&P 500 lascia sul parterre lo 0,19% e il Nasdaq si muove poco sotto la parità (+0,03%). Sotto la lente del mercato il dato sui sussidi settimanali alla disoccupazione. Nel dettaglio, le nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono risultate pari a 547mila unità rispetto alle +586mila della passata rilevazione (dato rivisto da +576mila). Il mercato si attendeva un dato pari a +617mila. "Le nuove richieste di disoccupazione sono diminuite ancora una volta e si stanno avvicinando ai livelli pre-pandemia", sottolineano gli economisti di ING ricordando che si tratta della cifra più bassa dalla settimana del 14 marzo 2020, quando l'economia ha registrato 256mila nuove richieste di disoccupazione. Intanto la stagione delle trimestrali continua a pieno ritmo in America, con i conti di Intel che verranno comunicati a mercati chiusi. In calendario oggi dal fronte macroeconomico il dato relativo alle vendite di case esistenti.